Vacca podolica, presto sarà presidio Slow Food

Intesa tra Parco e presidente della Fondazione

Consolidamento dei presidi esistenti e lancio di uno nuovo: quella della vacca podolica del Gargano. E’ l’orientamento dell’Ente Parco, che ha tenuto una riunione tecnica tra l’amministrazione, la direzione dell’ente, il presidente di Slow Food, Piero Sardo ed altri rappresentanti della Fondazione.

Fra i presidi da tutelare, è stato detto, gli agrumi del Gargano, il caciocavallo podolico, la vacca podolica del Gargano, le fave di Carpino e le anguille di Lesina.

I ´presidi” sono costituiti da prodotti tipici a rischio di scomparsa, per i quali sono previste attività finalizzate alla loro salvaguardia e valorizzazione, date le particolari caratteristiche organolettiche ed il valore che ricoprono come testimonianza di storia e tradizioni locali.

Il resoconto effettuato ha permesso di evidenziare la buona situazione dei presidi agrumi del Gargano e fava di Carpino, grazie all’organizzazione dei produttori e degli imprenditori che costituiscono la filiera. In particolare, per il presidio ´agrumi del Gargano” è stato rilevato l’aumento del numero di associati al ´Consorzio Gargano Agrumi”, per le fave di Carpino si è
riscontrato un aumento delle superfici agrarie investite.

Sono state inoltre pianificate, dal settore promozione e sviluppo dell’ente retto da Angelo Perna, le iniziative da intraprendere nei prossimi mesi per la salvaguardia e l’aumento delle
produzioni del caciocavallo podolico e dell’anguilla di Lesina.
Da pochi mesi poi la nuova amministrazione ha dato il via al presidio ´Vacca podolica del Gargano” per assicurarne la promozione e valorizzazione sul mercato, oltre che per affinarne le tecniche di produzione. Si tratta di un prodotto di altissima qualità, sia per le caratteristiche genetiche della podolica pugliese, sia per le tecniche di allevamento utilizzate in quanto trattasi di vacche allevate allo stato brado negli incontaminati pascoli del Parco del Gargano, e proprio per questo caratterizzato da peculiari e ricercate caratteristiche organolettiche che lo rendono assimilabile all’Angus scozzese e alla carne argentina.

E’ stato inoltre messo a punto un piano di azione per la istituzione di un nuovo presidio, la ´capra garganica”, teso ad aumentare la consistenza degli allevamenti di questa razza autoctona, dalle particolari caratteristiche morfologiche, e a valorizzarne i prodotti derivati: carne di capra e capretto, formaggio caprino, cacio-ricotta, ricotta, e muciska (carne essiccata e aromatizzata, utilizzata come alimento dai pastori durante la transumanza verso i pascoli dell’Abruzzo).

  • Francesco Trotta

Potrebbe interessarti

Piazzetta Rosati

Torna a risplendere piazzetta Rosati: ultimati gli interventi di rigenerazione

  • 10 Aprile 2021

E' stata inoltre prevista una predisposizione per l'installazione di una fontanina

In fondo al Mar

“In fondo al Mar: le meraviglie della vita subacquea nei mari pugliesi”

  • 9 Aprile 2021

Per celebrare la “Giornata Nazionale del Mare”, l’11 aprile un webinar presso il Centro Regionale Mare di Arpa Puglia

La Puglia ti vaccina

La Puglia ti vaccina: via all’adesione delle persone nate nel 1950 e nel 1951

  • 7 Aprile 2021

Con questa fascia d'età possono aderire tutte le persone fra i 79 e i 70 anni, che vengono vaccinati in ordine di...

Cerca

Aprile 2021

  • L
  • M
  • M
  • G
  • V
  • S
  • D
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
  • 6
  • 7
  • 8
  • 9
  • 10
  • 11
  • 12
  • 13
  • 14
  • 15
  • 16
  • 17
  • 18
  • 19
  • 20
  • 21
  • 22
  • 23
  • 24
  • 25
  • 26
  • 27
  • 28
  • 29
  • 30

Maggio 2021

  • L
  • M
  • M
  • G
  • V
  • S
  • D
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
  • 6
  • 7
  • 8
  • 9
  • 10
  • 11
  • 12
  • 13
  • 14
  • 15
  • 16
  • 17
  • 18
  • 19
  • 20
  • 21
  • 22
  • 23
  • 24
  • 25
  • 26
  • 27
  • 28
  • 29
  • 30
  • 31
0 Adulti
0 Bambini
Animali

Compare listings

Confronta