U.S. Matinum: eroici!!!

…e la capolista non se ne va!!!

U.S. MATINUM†††††††††1
ATLETICO VIESTE†††1

Grande risultato conseguito nel derby garganico dai ragazzi di mister Zerulo, squalificato per l’occasione, contro la più blasonata formazione dell’Atletico Vieste, giunta a Mattinata con un nutrito gruppo di tifosi al seguito con la dichiarata intenzione di raccogliere i tre punti per continuare la marcia nelle zone altissime della classifica.

La partita, disputata sotto un caldo sole quasi estivo, ha visto le due squadre sfidarsi più sotto il profilo agonistico che non sul piano tecnico. I rossoneri dell’U.S. Matinum, per nulla impauriti dalla classifica degli ospiti, hanno retto bene il confronto per tutto l’arco dei novanta minuti.

Il primo tempo è scivolato via senza grandi sussulti degni di nota, grazie alla capacità dei rossoneri di spezzare il gioco degli ospiti e ripartire in contropiede con azioni ficcanti mai concretizzatesi con il goal.
Il secondo tempo si è aperto subito con l’espulsione del centrale difensivo rossonero Ciavarella, autore di due ingenui falli nel giro di pochi minuti. Ridotti in dieci i ragazzi del presidente Gentile non hanno comunque abbassato il baricentro del gioco andando addirittura in goal al 20′ con una magnifica serpentina di La Torre che, dopo aver seminato scompiglio sulla fascia sinistra avversaria, ha servito un delizioso assist al centro dell’area per il neo-entrato Colaianni che, a porta vuota, ha timbrato il meritato vantaggio dei rossoneri.

La partita si è complicata ancor più per i padroni di casa quando, dopo qualche minuto, il non ancora diciottenne terzino destro Latino, autore fino a quel momento di una gara quasi impeccabile, si è fatto espellere per doppia ammonizione dopo aver lanciato via la sfera in occasione di un fallo laterale.
Nonostante la doppia inferiorità numerica i rossoneri hanno tenuto testa molto bene alle sfuriate ospiti fino a pochi minuti dalla fine della partita quando La Torre, protagonista nell’occasione del goal, si è fatto cacciare inspiegabilmente dal campo per proteste lasciando i compagni addirittura in otto. Occasione troppo ghiotta per un Vieste che dopo aver deluso per tutto l’arco dell’incontro anche i suoi stessi tifosi mugugnanti sugli spalti, in vantaggio di tre uomini, ha trovato il goal del pari con un’azione sulla destra di Paolo Augelli, lesto a mettere la palla al centro per il fratello Rocco che, in posizione di sospetto fuorigioco, non ha potuto fallire.

L’arbitraggio sarebbe stato buono se il direttore di gara non avesse fatto durare il secondo tempo ben cinquantacinque minuti, assolutamente senza alcuna plausibile giustificazione e sotto lo sguardo incredulo di calciatori e tifosi, concedendo cinque minuti di recupero quando era già scoccato il 50′. Semplice svista dovuta alla batteria dell’orologio scarica?

Il match è finito in parità dopo ben 102 minuti di gara con i rossoneri che eroicamente, in otto, hanno raccolto un punto prezioso per muovere la classifica dopo due sconfitte consecutive. Non ha destato invece una buona impressione l’Atletico Vieste, che lascia la testa della classifica, incapace di imbastire trame di gioco efficaci e ingabbiato molto bene dalla ragnatela allestita da mister Zerulo, nonostante i nomi importanti presenti nell’undici titolare.

Non possiamo però sottacere sullo scarso senso di responsabilità dei calciatori espulsi, che con la loro condotta hanno messo a repentaglio il risultato del derby e le prossime gare, visto che saranno squalificati. Sarebbe auspicabile, da tifosi più che da cronisti, che la Società facesse sentire la propria voce placando gli animi surriscaldati di alcunidi loro, soprattutto quelli più esperti, affinchè tutti, senza isterismi, possiamo lottare per raggiungere al più presto il proclamato ´obiettivo salvezzaª.

U.S. MATINUM: Vitulano, Latino, Mondelli, Castriotta (di Mauro), Falcone, Ciavarella, Mansueto, Gentile, Rinaldi (Granatiero), La Torre, Trotta (Colaianni). Allenatore: Zerulo.

ATLETICO VIESTE: Di Gennaro, Augelli P., Sollitto, Piracci, Gualano, Tommasetti, Augelli R., Melchionda, Gentile, Scarano, Silvestri (Azzarone).

RETI: Colaianni (20′ st), Augelli R. (40′ st).

ESPULSI: Ciavarella, Latino e La Torre (U.S. Matinum).



  • Leonardo Lapomarda

Potrebbe interessarti

Meteo 22-01-2021

Meteo a Mattinata: non sono previste piogge ma vento abbastanza sostenuto

  • 22 Gennaio 2021

Temperature in ulteriore rialzo su tutte le regioni

1965. Nell'atrio della sacrestia il seminarista don Francesco La Torre fotografa la tela originale aiutato da alcuni collaboratori, descritti nella didascalia

Chi l’ha visto il quadro della Madonna della Luce?

  • 21 Gennaio 2021

Il quadro della protettrice di Mattinata fu trafugato da ignoti nella notte tra il 28 e il 29 marzo 1971 mentre imperversava...

Abbracci

Giornata mondiale degli abbracci, un gesto che oggi ci manca tanto

  • 21 Gennaio 2021

Conserviamo i nostri abbracci per quando potremo farlo liberamente e senza rischi

Cerca

Gennaio 2021

  • L
  • M
  • M
  • G
  • V
  • S
  • D
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
  • 6
  • 7
  • 8
  • 9
  • 10
  • 11
  • 12
  • 13
  • 14
  • 15
  • 16
  • 17
  • 18
  • 19
  • 20
  • 21
  • 22
  • 23
  • 24
  • 25
  • 26
  • 27
  • 28
  • 29
  • 30
  • 31

Febbraio 2021

  • L
  • M
  • M
  • G
  • V
  • S
  • D
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
  • 6
  • 7
  • 8
  • 9
  • 10
  • 11
  • 12
  • 13
  • 14
  • 15
  • 16
  • 17
  • 18
  • 19
  • 20
  • 21
  • 22
  • 23
  • 24
  • 25
  • 26
  • 27
  • 28
0 Adulti
0 Bambini
Animali

Compare listings

Confronta