Torna a Mattinata il concorso “Arte per la Pace”

Parte domani la due-giorni di esibizioni folckloristiche, tradizioni e mostre

Il 3 e 4 aprile torna, giunto alla sedicesima edizione, il concorso nazionale ìArte per la paceî, di cui Mattinata ospita le semifinali.

I gruppi partecipanti, provenienti da diverse regioni d’Italia, sono il ìLaboratorio Culturarteî U.A.L. Mattinata, il Gruppo Folk Istituto Comprensivo Montefalcone Valfortore (Bn), il Gruppo Folk Scuola dell’Infanzia IV Circ. ìMadre Teresa di Calcuttaî Manfredonia, il Gruppo Folk Scuola Primaria ìSan G. Boscoî Terlizzi (Ba), il Gruppo Folk Istituto Comprensivo ìGiovanni Falconeî Rodi Garganico, il Gruppo Natura Scuola Primaria Mattinata, il Gruppo Folk Istituto Comprensivo Silvi Marina (Te), il Gruppo Teatro Scuola Secondaria ìPavoncelliî Cerignola.

I partecipanti dopo la sfilata si esibiranno nel Palazzetto dello Sport. Il ìPremio Arte per la Paceî è una occasione, sottolinea l’assessore alla scuola Michele Prencipe, di “riflessione per la scuola italiana e le associazioni culturali su alcuni problemi e condizioni umane che caratterizzano il nostro tempo come emergenza“.

Fra i temi di questa edizione ìPace con l’ambiente: l’arte di trasformare i rifiuti in risorseî, per un progetto tra conservazione e sviluppo sostenibile. Poi si parlerà di ìAdolescenti: identità dove seiî, ma non mancherà la tematica delle ìCulture a confrontoî, che rifletterà su ìIl barbone, l’extracomunitario, lo straniero, da oggetto a soggetto di risorsa sociale, culturale ed economica: storia delle emarginazioni e delle integrazioni culturaliî. In esame anche ìRicerca e recupero delle tradizioni popolariî.

I temi saranno rappresentati dai ragazzi mediante rappresentazioni teatrali, folcklore, produzione di opere e manufatti, cortometraggi.
Dopo le esibizioni a Mattinata e le altre semifinali a Sanremo, Sasso di Castalda (Potenza), Cicciano (Napoli), Castellato (Teramo), Nicosia (Enna), Albano Laziale (Roma), si terrà la gara finale a Teramo a metà maggio.

Nei due giorni di manifestazione, a cura della Caritas di Borgo Mezzanone, sarà allestita nel Palazzetto la mostra ìIl viaggio della speranza da Lampedusa a Borgo Mezzanoneî, composta da 32 pannelli, che vuole offrire spunti di riflessione sulla cultura africana, sui drammi di un pericoloso ìviaggio della speranzaî, a cui gli immigrati con coraggio affidano il loro futuro, sulle tematiche relative alla paura ed alla solitudine esistenziale, nonchè sulle tematiche riferite all’accoglienza.

  • Francesco Bisceglia

Potrebbe interessarti

Libri

Fornitura gratuita o semigratuita dei libri di testo e/o sussidi didattici per l’anno scolastico 2020/2021

  • 13 Maggio 2021

Destinatari sono gli studenti che nell'anno scolastico 2020/2021 frequenteranno le scuole secondarie di 1° e 2° grado, statali e paritarie

My Favorite Sax

Al “My Favorite Sax” di Empoli, concorso internazionale per giovani sassofonisti, primo premio assoluto per Sante Leone

  • 11 Maggio 2021

Il musicista mattinatese è risultato vincitore del Primo Premio Assoluto con votazione 100/100, con il Quartetto Yule, nella categoria quartetto di saxofoni...

Puglia in zona gialla

Puglia in zona gialla: come comportarsi dal 10 maggio

  • 10 Maggio 2021

È consentito spostarsi verso un'abitazione privata, una sola volta al giorno, per massimo 4 persone, oltre figli minori di 18 anni, persone con...

Cerca

Maggio 2021

  • L
  • M
  • M
  • G
  • V
  • S
  • D
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
  • 6
  • 7
  • 8
  • 9
  • 10
  • 11
  • 12
  • 13
  • 14
  • 15
  • 16
  • 17
  • 18
  • 19
  • 20
  • 21
  • 22
  • 23
  • 24
  • 25
  • 26
  • 27
  • 28
  • 29
  • 30
  • 31

Giugno 2021

  • L
  • M
  • M
  • G
  • V
  • S
  • D
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
  • 6
  • 7
  • 8
  • 9
  • 10
  • 11
  • 12
  • 13
  • 14
  • 15
  • 16
  • 17
  • 18
  • 19
  • 20
  • 21
  • 22
  • 23
  • 24
  • 25
  • 26
  • 27
  • 28
  • 29
  • 30
0 Adulti
0 Bambini
Animali

Compare listings

Confronta