Terra di Orchidee

Ambienti non antropizzati e in buono stato di salute spiegano la ricchezza di specie spontanee nel territorio di Mattinata

Recenti studi sul mondo vegetale, ben riassunti in un articolo pubblicato dal prestigioso settimanale americano New Yorker, parlano di esseri dotati di una particolare forma di intelligenza e consapevolezza. Alla luce di questi studi la nutritissima popolazione di orchidee che fiorisce da gennaio a settembre nella zona di Mattinata (Foggia), ai margini meridionali del Gargano, ispira suggestive visioni e fantasiose domande. Come mai ben 88 delle 100 specie di orchidee presenti in Puglia e delle 230 specie italiane sono presenti nel Gargano? E come mai 60 crescono intorno a Mattinata? Sono loro a scegliere, quasi consapevolmente, di rimanere lì?

Se intorno a Mattinata le orchidee si trovano dappertutto, sotto i guardrail lungo le strade, nelle fessure delle rocce carsiche, nei prati, tra l’erba, dove capita che vengano mangiate da pecore e mucche, ci deve essere un ambiente speciale che favorisce un così massiccio insediamento. Abbandonando i sogni di un popolo vegetale che pensa, e volendo scendere nel mondo reale delle conoscenze consolidate, abbiamo parlato con Angela Rossini, un’insegnante di Bergamo che vive a Mattinata dal 1977.

Angela, assieme a Giovanni Quitadamo, è autrice del libro Orchidee spontanee nel Parco nazionale del Gargano (Claudio Grenzi Ediore) e coordinatrice della sezione locale del GIROS (Gruppo Italiano per la Ricerca sulle Orchidee Spontanee). Le è stata anche dedicata una specie di orchidea, la Ophrys x rossiniae (ibrido tra Ophrys argolica subsp. biscutella e O. holosericea subsp. apulica), frutto di una recente scoperta.

Come mai nel Gargano ci sono così tante orchidee spontanee?
Il Parco nazionale del Gargano presenta un’infinita varietà di ambienti ancora non antropizzati, un habitat in buono stato di salute che favorisce la straordinaria presenza di orchidee spontanee, stupefacenti per bellezza cromatica (Ophrys holosericea subsp. apulica, Anacamptis pyramidalis), forma (Anacamptis collina, Ophrys crabronifera subsp. biscutella) e, più raramente, profumi (Gymnadenia conopsea, Anacamptis coriophora subsp. fragrans, Serapias lingua). Grazie alle orchidee, il nostro territorio gode di una fama quasi pari a quella di certi Paesi tropicali dove vive circa 1’85 per cento delle Orchidacee.

Qual è il periodo di fioritura?
Le condizioni climatiche sono particolarmente favorevoli e le fioriture vanno da gennaio a settembre. Il periodo migliore però è la primavera, da fine marzo ai primi di giugno.

Perché la zona di Mattinata è così favorevole alla vita delle orchidee?
Il nostro territorio, che si articola in ambienti naturali diversi, situati a quote altimetriche variabili, è ecologicamente integro e presenta particolari condizioni climatiche e fitogeografiche. Il risultato di queste combinazioni permette la presenza di popolamenti orchidologici ricchi e differenziati.

So che è stata individuata una nuova specie, Ophrys mattinatae.
Quella che oggi definiamo Ophrys mattinatae in passato era stata erroneamente confusa con la specie orientale Ophrys bremifera, che però non è presente in Italia. Osservazioni recenti e accurate hanno consentito di confermare scientificamente che si tratta di una specie nuova. Ho suggerito io il nome mattinatae.

Esistono forme di protezione delle orchidee spontanee, per impedire che se ne faccia incetta?
Alcune specie di orchidee presenti nel comune di Mattinata sono molto rare e a rischio di scomparsa. La legge tutela queste piante vietandone la raccolta e la detenzione, ma finché non ci sarà una presa di coscienza generalizzata sul loro valore ambientale, non si potrà tutelarle in maniera efficace.

Le orchidee non vanno raccolte e non vanno estirpate perché non fioriscono fuori dal loro ambiente naturale, senza i propri insetti impollinatori. Sono molto selvatiche e legate al territorio. È impensabile credere di poterle piantare nel giardino di casa e vederle sopravvivere.

  • Fonte: Gardenia
    Rivista dedicata al mondo del giardinaggio e di cultura del verde

Potrebbe interessarti

Ticket ufficio postale

“Chi è l’ultimo?”, all’ufficio postale di Mattinata adesso lo decide il numerino

  • 26 Ottobre 2020

E' attivo il nuovo servizio di prenotazione tramite ticket, in modo da presentarsi allo sportello quando arriva il proprio turno

Commemorazione dei Defunti, gli orari di apertura del Cimitero comunale

  • 24 Ottobre 2020

Fatte salve le eventuali restrizioni per contenimento da contagio da Covid-19

Agriturismo

Pentassuglia e Nardone: “Da venerdì 23 ottobre al via i tre bandi per agriturismi, florovivaismo e vitivinicolo”

  • 22 Ottobre 2020

Gli interventi messi a punto si aggiungono ad una serie di strumenti di aiuto attivati dalla Regione Puglia per ristorare le imprese...

Cerca

Ottobre 2020

  • L
  • M
  • M
  • G
  • V
  • S
  • D
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
  • 6
  • 7
  • 8
  • 9
  • 10
  • 11
  • 12
  • 13
  • 14
  • 15
  • 16
  • 17
  • 18
  • 19
  • 20
  • 21
  • 22
  • 23
  • 24
  • 25
  • 26
  • 27
  • 28
  • 29
  • 30
  • 31

Novembre 2020

  • L
  • M
  • M
  • G
  • V
  • S
  • D
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
  • 6
  • 7
  • 8
  • 9
  • 10
  • 11
  • 12
  • 13
  • 14
  • 15
  • 16
  • 17
  • 18
  • 19
  • 20
  • 21
  • 22
  • 23
  • 24
  • 25
  • 26
  • 27
  • 28
  • 29
  • 30
0 Adulti
0 Bambini
Animali

Compare listings

Confronta