Il servizio di gestione rifiuti urbani costerà meno al Comune di Mattinata

A beneficiarne saranno i cittadini che otterranno una riduzione sulle tariffe TARI per l’anno 2020

La Commissione Straordinaria del Comune di Mattinata, attraverso recente delibera, rende noto di aver ottenuto una riduzione dei costi previsti dal PEF TARI dell’anno 2020 precedentemente approvato.

Di seguito i dettagli della delibera:

Considerato che il protrarsi degli adempimenti correlati all’esecuzione del nuovo contratto con la ditta aggiudicatrice del servizio di raccolta dei rifiuti, congiunto alle variazioni degli impianti di conferimento disposto da AGER Puglia e dal contributo allo smaltimento garantito dalla Regione Puglia hanno determinato una significativa riduzione dei costi;

Considerato che con nota prot. 8552 il Responsabile del Settore 5, Servizio Ambiente, ha comunicato le variazioni in diminuizione dei costi relativi al servizio di gestione dei rifiuti urbani per l’anno 2020;

Evidenziato, quindi, che in conseguenza di quanto sopra esposto l’Ente ha una riduzione dei costi previsti dal PEF TARI dell’anno 2020 precedentemente approvato, che passano da Euro 1.736.794,89 a Euro 1.556.794,89;

Riscontrato che in conseguenza della suindicata riduzione l’ammontare complessivo dei costi relativi al servizio di gestione dei rifiuti urbani per l’anno 2020 ammonta a Euro 1.556.794,89;

Richiamata la deliberazione n.158/2020/R/RIF del 05/05/2020 con la quale l’Autorità di Regolazione per l’Energia Reti e Ambiente (ARERA) ha stabilito le misure di tutela per le utenze non domestiche soggette a sospensione per emergenza COVID-19;

Dato atto che per effetto sia dei minori costi relativi al servizio di gestione dei rifiuti urbani per l’anno 2020 che dell’applicazione delle misure di tutela per le utenze non domestiche soggette a sospensione per emergenza COVID-19 si rende necessario rideterminare il PEF TARI dell’anno 2020 e le connesse tariffe TARI che assicurano la copertura integrale dei costi, ovvero il 100%, che ammontano a Euro 1.556.794,89;

Ritenuto pertanto, al fine di assicurare un gettito del tributo pari al totale dei costi del servizio di gestione dei rifiuti, di rideterminare le tariffe del tributo TARI in oggetto nella misura necessaria alla copertura integrale dei costi del servizio;

DELIBERA
1) Di modificare il piano economico finanziario relativo al servizio di gestione dei rifiuti urbani per l’anno 2020 prevedendo un minor costo per l’importo di Euro 180.000,00, così da rideterminare il PEF TARI dell’anno 2020 che si allega alla presente (ALL. A) che prevede costi relativi al servizio di gestione dei rifiuti urbani per l’anno 2020 ammontanti a Euro 1.556.794,89;

2) Di rideterminare per l’anno 2020 le tariffe della tassa sui rifiuti (TARI) nella misura di cui agli allegati B e C della presente deliberazione;

3) Di dare atto che con le tariffe proposte di cui al punto precedente è assicurata in via previsionale la copertura integrale dei costi del servizio di gestione dei rifiuti urbani ed assimilati, mediante il pareggio tra costi e proventi ammontanti ad Euro 1.556.794,89;

4) Di dare atto che sull’importo della tassa sui rifiuti, si applica il tributo provinciale per l’esercizio delle funzioni ambientali di cui all’art. 19 del D.Lgs 504/92, con l’aliquota deliberata dalla provincia, ai sensi dell’art. 1, comma 666, della L. 147/2013;

5) Di stimare in Euro 1.556.794,89 il gettito complessivo della TARI per l’anno 2020 derivante dall’applicazione dalle tariffe determinate con la presente deliberazione;

6) Di stabilire che il Concessionario GESAP srl dovrà rideterminare la bollettazione TARI dell’anno 2020 provvedendo al re-invio ai contribuenti di n. 3 rate di saldo;

7) Di stabilire, per effetto della suindicata rideterminazione, che le scadenze per il pagamento della TARI dell’anno 2020 risultano le seguenti:

▪ 1ª rata entro il 20/08/2020 (importo 1^ rata già inviata);
▪ 2ª rata entro il 21/09/2020 (1/3 del saldo);
▪ 3ª rata entro il 20/10/2020 (1/3 del saldo)
▪ 4ª rata entro il 20/11/2020 (1/3 del saldo)

8) Di trasmettere, a norma dell’art. 13, comma 15, del D.L. 201/2011, la presente deliberazione al Ministero dell’Economia e delle Finanze, dipartimento delle finanze, entro il termine di 30 giorni dalla sua esecutività;

9) Di dichiarare, ricorrendo le seguenti motivazioni di urgenza, il presente atto immediatamente eseguibile ai sensi dell’art. 134, comma 4, del D.Lgs 267/2000.

Potrebbe interessarti

Michele Bisceglia, Sindaco di Mattinata

Scuole di Mattinata: proroga chiusura fino al 23 dicembre

  • 3 Dicembre 2020

Il dato dei contagi comunicatoci oggi dalla Prefettura registra un aumento preoccupante del numero dei contagiati e dei soggetti in isolamento fiduciario

Affittasi

Assegnazione contributi per il sostegno all’accesso alle abitazioni in locazione

  • 3 Dicembre 2020

La scadenza delle domande è fissata per il 9 gennaio 2021

Galleria San Benedetto

Anas, continuano i lavori di manutenzione lungo la SS 688 “Variante di Mattinata”

  • 2 Dicembre 2020

Interventi per la realizzazione dell'impianto idrico antincendio della galleria S. Benedetto

Cerca

Dicembre 2020

  • L
  • M
  • M
  • G
  • V
  • S
  • D
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
  • 6
  • 7
  • 8
  • 9
  • 10
  • 11
  • 12
  • 13
  • 14
  • 15
  • 16
  • 17
  • 18
  • 19
  • 20
  • 21
  • 22
  • 23
  • 24
  • 25
  • 26
  • 27
  • 28
  • 29
  • 30
  • 31

Gennaio 2021

  • L
  • M
  • M
  • G
  • V
  • S
  • D
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
  • 6
  • 7
  • 8
  • 9
  • 10
  • 11
  • 12
  • 13
  • 14
  • 15
  • 16
  • 17
  • 18
  • 19
  • 20
  • 21
  • 22
  • 23
  • 24
  • 25
  • 26
  • 27
  • 28
  • 29
  • 30
  • 31
0 Adulti
0 Bambini
Animali

Compare listings

Confronta