Riapre ai fedeli dopo l’incendio la chiesa S. Maria della Luce

Lavori di restauro durati quindici mesi

Riaperta al culto la chiesa Santa Maria della Luce dopo 15 mesi e mezzo di chiusura causa incendio. La benedizione è avvenuta in occasione della festa patronale, in onore appunto della Madonna della Luce, lunedì scorso. Alla celebrazione è intervenuto l’arcivescovo della diocesi Michele Castoro.

Per i mattinatesi quindi un doppio festeggiamento: oltre alla consueta devozione alla Madonna, hanno festeggiato anche la riapertura dell’amatissima chiesa, la cui ristrutturazione ha goduto dei contributi economici dei fedeli. Contributi “suggeriti”  alcuni mesi fa ai parrocchiani dallo stesso parroco don Francesco La Torre con missiva.

Guarda le foto della chiesa S. Maria della Luce di Mattinata ==> http://bit.ly/1uDxd2M

Come si ricorderà, l’edificio religioso era chiuso dal primo maggio 2013, quando un incendio lo devastò quasi per intero. Per un po’ ci si arrangiò, per le celebrazioni religiose, con i locali del vicino istituto dell’asilo. E solo successivamente ci si spostò in quelli dell’attigua canonica, ma ora tutto è tornato alla normalità.

La riapertura ufficiale di lunedì 15 settembre ha inoltre “consentito” al quadro della Madonna di “fare un gradito ritorno” nella sua casa. Il giorno successivo – martedì 16 settembre – a conclusione della consueta processione tra le vie del paese (il rito si è ripetuto mantenendo intatto il suo fascino popolare) il quadro, dopo un anno di “esilio”, ha potuto così riguadagnare, come avveniva del resto da sempre, preludio alla successiva collocazione nel solito posto, quello che sovrasta l’altare.

In tutti però è ancora fresco il ricordo e lo choc di quel primo maggio 2013. Sono da poco passate le 19.20, la messa è in pieno svolgimento. Don Davide, il prete brasiliano, ha appena terminato l’omelia, quando all’improvviso da dietro all’altare si alzano nuvole di fumo intenso. La gente se ne accorge subito, il prete no, perché di spalle. Sale un mormorio di stupore. Don Davide non gradisce, si spazientisce ed invitata tutti al silenzio. Poi il black out. La chiesa piomba nel buio e la gente guadagna velocemente l’uscita, svuotandola. Nel giro di pochi minuti l’edificio religioso si riempie di fumo. Scatta l’allarme, accorrono i Vigili del Fuoco da Manfredonia e i Carabinieri della locale stazione. In capo ad un’ora abbondante, vale a dire intorno alle 20.15, la situazione è messa sotto controllo dai pompieri, i quali appureranno che le fiamme sono divampate dall’ultima stanza in fondo a destra degli ambienti di retrovia della chiesa. Ambienti tutti situati appunto dietro l’altare.
Arriva il parroco don Francesco La Torre, poi anche monsignor Michele Castoro da Manfredonia per sincerarsi dell’accaduto. Sui loro volti lo sconcerto. Lo stesso stampato sui visi di fedeli e devoti che nel frattempo sono accorsi in massa sul sagrato, occupato da camion dei pompieri in azione e auto dei Carabinieri. La zona viene transennata. Alle 21.30 il fumo si dirada. Sul pavimento si è depositato un manto nerastro. L’aria è irrespirabile.

Intorno alle 22.30 i Vigili del Fuoco chiudono in primo rapporto accreditando come ipotesi probabile quella del corto circuito.

Guarda le foto della chiesa S. Maria della Luce di Mattinata ==> http://bit.ly/1uDxd2M

  • Fonte: Francesco Trotta
    Gazzetta del Mezzogiorno

Potrebbe interessarti

Lavori di realizzazione della segnaletica orizzontale sulla Strada Comunale del Mare

SP 53 Mattinata-Vieste, in pubblicazione il bando relativo alla viabilità a servizio del distretto turistico del Gargano per la sistemazione funzionale

  • 1 Marzo 2021

Un progetto di grande rilevanza per il comprensorio garganico e la Capitanata, dell’importo complessivo di 47 milioni di euro

Acquedotto Pugliese

Lavori alle condotte idriche: possibili riduzioni del flusso e interruzioni d’acqua

  • 1 Marzo 2021

L'Acquedotto Pugliese sta effettuando interventi per il miglioramento del servizio nell'abitato di Mattinata

Studente

Puglia, rimborso affitto per gli studenti universitari: la misura a sostegno dei fuorisede nella pandemia

  • 1 Marzo 2021

Il periodo che viene preso in considerazione per la liquidazione dell’importo è compreso tra il 1° febbraio 2020 al 31 dicembre 2020

Cerca

Marzo 2021

  • L
  • M
  • M
  • G
  • V
  • S
  • D
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
  • 6
  • 7
  • 8
  • 9
  • 10
  • 11
  • 12
  • 13
  • 14
  • 15
  • 16
  • 17
  • 18
  • 19
  • 20
  • 21
  • 22
  • 23
  • 24
  • 25
  • 26
  • 27
  • 28
  • 29
  • 30
  • 31

Aprile 2021

  • L
  • M
  • M
  • G
  • V
  • S
  • D
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
  • 6
  • 7
  • 8
  • 9
  • 10
  • 11
  • 12
  • 13
  • 14
  • 15
  • 16
  • 17
  • 18
  • 19
  • 20
  • 21
  • 22
  • 23
  • 24
  • 25
  • 26
  • 27
  • 28
  • 29
  • 30
0 Adulti
0 Bambini
Animali

Compare listings

Confronta