Progetto PSR 2007 – 2013, Misura 125, azione 3 ”Sistemazione della Strada Comunale Mandorla Amara”

Riscontro alla nota stampa dei consiglieri del Partito Democratico di Mattinata

Nella giornata di ieri, in risposta ad un comunicato del sottoscritto finalizzato a rendere pubblico alla cittadinanza lo stato di attuazione dei procedimenti amministrativi relativi al Progetto di Sistemazione della Strada Comunale Mandorla Amara, i consiglieri del PD di Mattinata pubblicavano l’ennesima nota stampa inutilmente acrimoniosa che tradisce l’evidente nervosismo di chi, per giustificare il proprio disordine amministrativo ed operativo, cerca di nascondere le responsabilità riguardo i ritardi maturati nell’acquisizione di pareri ed autorizzazioni necessari alla realizzazione del progetto (del Parco Nazionale del Gargano, dell’Autorità di Bacino, della Soprintendenza per i beni architettonici e paesaggistici, della Regione Puglia in ordine alla Valutazione di Incidenza, della Regione Puglia sul Vincolo Idrogeologico).

Il contenuto del comunicato è ancora una volta un sunto esemplare di rancore, imprecisioni giuridiche ed insipienza tecnica che avrò modo di evidenziare punto per punto nel seguente intervento chiarificatore.

Al riguardo si precisa che:
– Il progetto esecutivo degli interventi  è stato approvato dalla precedente Amministrazione il 06/07/2012. Già a tale data, come si evince all’art. 33 “documenti componenti il progetto esecutivo” del DPR 5 ottobre 2010 n. 207,  il progetto  doveva essere completo di tutti i pareri e le autorizzazioni necessarie. Il comma 1 del citato art. 33 riporta testualmente: “Il progetto è redatto nel pieno rispetto del progetto definitivo nonché delle prescrizioni dettate nei titoli abilitativi o in sede di accertamento di conformità urbanistica, o di conferenza di servizi o di pronuncia di compatibilità ambientale”. Ciò significa che tale progettualità già in tale fase doveva tener conto delle prescrizioni e delle osservazioni contenute nei pareri e nelle autorizzazioni del  Comune (Paesaggistica), del Parco Nazionale del Gargano, dell’Autorità di Bacino, della Soprintendenza per i beni architettonici e paesaggistici, della Regione Puglia in ordine alla Valutazione di Incidenza, della Regione Puglia sul Vincolo Idrogeologico. A tale data nessuno dei predetti pareri (che dovevano già risultare agli atti) era stato richiesto (ad eccezione di quello del Parco Nazionale del Gargano).
– In sede di presentazione della domanda, pur mancando tutti i pareri e le autorizzazioni necessarie,  è stata certificata la cantierabilità del progetto (ovvero il possesso degli stessi). Cosa gravissima!
– L’economicità dell’azione amministrativa, a cui si fa riferimento nella nota stampa, che avrebbe indotto gli ex amministratori a richiedere i pareri solo all’esito della certezza del finanziamento, è una delle ben note alzate d’ingegno alle quali gli stessi ci hanno abituato, la cui attuazione altro non ha fatto che mettere a rischio la concreta realizzazione dello stesso progetto.
– Dopo la presentazione della domanda, nell’attesa del finanziamento, invece di impiegare il tempo a disposizione per ovviare alle pur comprensibili mancanze in fase di bando, il progetto veniva accantonato (non si è provveduto nemmeno ad acquisire l’autorizzazione paesaggistica del Comune di Mattinata) secondo lo schema classico di comportamento dei vecchi amministratori.
– Per quanto riguarda la richiesta di parere inoltrata al Parco, la stessa è risultata archiviata poiché, dopo anni, nessuna risposta è stata data dal Comune alla nota di integrazioni atti avanzata dallo stesso Ente.
– In merito al parere dell’Autorità di Bacino che i consiglieri del PD ritengono non necessario poiché sostengono che “l’opera non ricade nelle previsioni del PAI”, si fa presente che la Strada Comunale Mandorla Amara ricade in parte in zona a pericolosità media e moderata (PG1), in parte in zona a pericolosità elevata (PG2) ed  interseca in più punti il reticolo idrografico del PAI  e precisamente i corsi identificati con ID 79008 e ID 79015.  Il progetto è pertanto soggetto al parere vincolante dell’Autorità di Bacino ai sensi dell’art. 6, commi 4, 7 e 8, dell’art. 10, commi 2 e  3 e  dell’art. 11, comma 4,  delle Norme Tecniche di attuazione del Piano di  Bacino della Regione Puglia.
– Il parere dell’Autorità di Bacino è richiesto preliminarmente, tra gli atti da valutare, anche dall’Ufficio VIA della Regione Puglia ai fini del rilascio della Valutazione di Incidenza Ambientale.
– La mancata attivazione delle procedure di acquisizione dei pareri nel pur lungo tempo intercorso tra l’approvazione del progetto preliminare (23/05/2012) e il finanziamento dell’opera (16/10/2014) rende necessario oggi provvedere all’acquisizione degli stessi, agli eventuali conseguenti adattamenti tecnici del progetto, all’appalto, alla realizzazione e alla rendicontazione delle opere,  il tutto entro il 31/12/2015.

Dopo queste doverose precisazioni ai consiglieri del PD si fa presente che il sottoscritto non fa l’insegnante. Non ha, pertanto, alcuna pretesa di impartire lezioni. Se qualcuno ne sente la necessità troverà certamente altrove ampia possibilità di scelta.

Un consiglio però lo voglio dare. Quando si tratta di procedure e leggi, anche per evitare di ripetere figuracce non nuove, conviene leggere attentamente e applicare quelle esistenti senza lasciarsi prendere dalla tentazione di inventarne di nuove.

Un super consulente urbanistico, un assessore ai Lavori Pubblici ingegnere e un ex Sindaco onnisciente non sono bastati per comprendere che l’acquisizione di un parere non è un optional o un inutile ricamo estetico, ma è parte integrante e fondamentale di una progettualità. Ma sul punto state sereni, avremo modo di tornare quando tratteremo dell’iter seguito per il P.I.R.U., per l’appalto dei lavori delle falesie, per quanto concerne il problema fogna nella piana e per tanto altro ancora.

Infine, riguardo alla gestione delle mie energie ci tengo a rassicurarvi. Ne ho a sufficienza sia per adempiere al mio ruolo amministrativo sia per favorire tutte quelle iniziative (ps: non solo muretti a secco) capaci di dare impulso alla competitività delle nostre aziende, di valorizzare il nostro territorio e, soprattutto, di dare al paese occasioni di LAVORO serie (non voucher!).

  • Il Vice Sindaco
    Dott. Angelo Perna

Potrebbe interessarti

Michele Bisceglia

Covid a Mattinata, il sindaco Bisceglia: “la situazione dei contagi nel nostro comune è in evoluzione”

  • 30 Ottobre 2020

Il sindaco, in un video messaggio pubblicato su Facebook, ha comunicato di essere in stretto contatto con l'ASL, gli uffici della prefettura...

Treno

Vendita combinata di titoli di viaggio ferroviario. La Puglia è pronta per partire

  • 30 Ottobre 2020

Il progetto permetterà la vendita combinata da parte di Trenitalia di abbonamenti di servizi ferroviari e di singoli biglietti delle altre società...

Lucia Azzolina

Scuole chiuse in Puglia, Azzolina: “Si riaprano al più presto per evitare gravi conseguenze”

  • 29 Ottobre 2020

La scuola non è "un problema" come qualcuno ha scritto. La scuola è futuro e speranza

Cerca

Ottobre 2020

  • L
  • M
  • M
  • G
  • V
  • S
  • D
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
  • 6
  • 7
  • 8
  • 9
  • 10
  • 11
  • 12
  • 13
  • 14
  • 15
  • 16
  • 17
  • 18
  • 19
  • 20
  • 21
  • 22
  • 23
  • 24
  • 25
  • 26
  • 27
  • 28
  • 29
  • 30
  • 31

Novembre 2020

  • L
  • M
  • M
  • G
  • V
  • S
  • D
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
  • 6
  • 7
  • 8
  • 9
  • 10
  • 11
  • 12
  • 13
  • 14
  • 15
  • 16
  • 17
  • 18
  • 19
  • 20
  • 21
  • 22
  • 23
  • 24
  • 25
  • 26
  • 27
  • 28
  • 29
  • 30
0 Adulti
0 Bambini
Animali

Compare listings

Confronta