Premiati i poeti del concorso “Santa Maria della Luce”

Il “Convivio” torna a Mattinata con 700 rimatori italiani e stranieri

Si è svolta lo scorso 20 maggio a Mattinata la cerimonia di premiazione della 2™ edizione del Premio Internazionale di Poesia ìSanta Maria della Luceî. La cerimonia si è svolta presso la sede del Museo Civico cittadino alla presenza di numerose autorità politiche e religiose, ma soprattutto di tanti poeti giunti da varie regioni d’Italia.

Il concorso è stato promosso dall’Accademia Internazionale ìIl Convivioî e organizzato dalla sede di Mattinata dello stesso sodalizio, con l’intento unico di promuovere la cultura, la poesia e la fede quali mezzi idonei a valorizzare gli ideali umani. La partecipazione è stata riservata a poesie con tema religioso, riguardanti ogni aspetto della fede e valore cristiano, e a tema libero.
Le poesie in gara sono state più di settecento e hanno visto la partecipazione di autori sia italiani che stranieri. Per questo la presidente del premio, la poetessa mattinatese Maria Cristina La Torre, e il presidente dell’Accademia, Angelo Manitta, si sono detti molto soddisfatti di questa eccezionale partecipazione, che ha visto confluire a Mattinata centinaia di persone, tutte richiamate dall’arte poetica.

Ad aprire la manifestazione, patrocinata e sponsorizzata dal Comune di Mattinata e dal Consorzio ìMatinumî, sono stati i giovani dell’Associazione mattinatese CulturArte, che hanno esposto all’interno della sala museale una piccola mostra di pittura e artigianato, con opere di Antonio Clemente, Fidelia Clemente e Maria Giuseppa La Torre, cui sono stati consegnati dei diplomi di merito.

All’intervento di apertura del presidente Manitta, si sono aggiunti quelli del sindaco di Mattinata Angelo Iannotta, che ha rivolto, oltre l’apprezzamento per la riuscita della manifestazione, anche uno speciale saluto ai graditi ospiti ìforestieriî; poi è toccato al parroco don Francesco La Torre, della parrocchia Santa Maria della Luce, illustrare ed erudire i presenti circa l’iconografia e la storia della Patrona di Mattinata, cui è stato intitolato il concorso. Infine il saluto della presidente del Premio, la poetessa La Torre, che ha introdotto la professoressa Anna Maria Ruggiero, membro della giuria, alla quale è toccato spiegare le motivazioni che hanno indotto alla scelta dei premiati.
A completare la lista dei giurati che hanno valutato le opere vi erano anche Antonia Izzi Rufo, Rosaria Barone, Caterina de Martino, Maria Teresa Epifani Furno, Matteo Guerra, Pasqua La Torre e Libera Clemente.

Nutrita è la schiera dei poeti della provincia di Foggia iscritti al concorso: oltre ai mattinatesi Sara De Meo, Antonio Clemente, Marco Zamora e Fidelia Clemente, anche i manfredoniani Josè Ciociola, Nino Falato e Claudio Castriotta, il sangiovannese Francesco Pio Centra, i foggiani Gilda Mele e Carmela Camerino, e infine Rosanna Maria Santoro di Rodi Garganico.

Tra i 37 premiati segnaliamo alcuni che hanno ricevuto i premi più importanti, se non altro per l’ordine in cui la giuria, chiamata ad una complessa opera di cernita, li ha posti nella scaletta di merito. Per le poesie dialettali a tema religioso sono stati fregiati i verseggiatori Giuseppe Vultaggio di Trapani, Salvatore Vicari di Ragusa e Vincenzo Cerasuolo di Marigliano. Per le poesie a tema libero invece Francesco Palermo di Torchiarolo, Elvia Ganzerli Perosa di Latisana ed Elisabetta Di Iaconi di Roma.

Il premio speciale voluto dal Comune di Mattinata è stato assegnato a Concetta Guida di Torre Santa Susanna, mentre tra gli studenti sono stati premiati Giusy Bruno di Neviano, Aurora De Luca di Rocca di Papa, Sergio Lomasto di Napoli.

Ma alla fine della cerimonia sono state consegnate delle targhe ricordo a tutti gli artisti presenti e partecipanti al concorso, come riconoscimento per l’interesse e la divulgazione della cultura.
E riconoscimenti sono stati consegnati anche al Sindaco Iannotta, in rappresentanza dell’intera Giunta comunale, al parroco don Francesco La Torre e all’assessore alla Cultura e al Turismo Raffaele Latino, per l’apprezzamento e l’interesse mostrato nei confronti dell’Associazione ìIl Convivioî, e per averne fiancheggiato instancabilmente gli sforzi organizzativi di questa seconda edizione.

A manifestazione conclusa è stato particolarmente piacevole indugiare in qualche chiacchierata con gli artisti, ancora inebriati e compiaciuti del ìnuovoî (per qualcuno ìennesimoî) riconoscimento ottenuto, ma tutti “comunque soddisfatti a prescindere dal risultato, perchè ciò che conta è il messaggio, l’arte della cultura e della passione, il coinvolgimento trasmesso“, sembrano recitare in coro.
Ci soffermiamo a parlare con il trapanese Giuseppe Vultaggio, fresco vincitore del primo premio nella sezione riservata alle poesie a tema religioso, con la sua stupenda lirica: “Lu Papa magnu“, un ritratto di Karol Wojtyla, uomo e papa.

Ci racconta che con la stessa opera ha già sbancato lo scorso anno al concorso “Sicilia Bedda“, tenutosi in quel di Sambuca di Sicilia, in provincia di Agrigento, in terra propria insomma. “Il dialetto siciliano è una storia infinita ed io sono un tradizionalista che non vuole far morire la nostra lingua. Sono contento perchè con questo primo premio assoluto, essa viene apprezzata anche fuori della nostra isola” aveva dichiarato prima dell’arrivo a Mattinata ad un cronista siciliano che gli chiedeva di esprimere qualche sensazione circa il riconoscimento ottenuto “oltre stretto”.
A noi invece racconta di essere “uno studioso e autodidatta con una vena artistica variegata, che spazia dalla religiosità alla satira, ai proverbi e alle canzoni siciliane. Il mio lavoro di agente di commercio mi porta in giro per la Sicilia e mi consente di “afferrareî i luoghi, la gente, le sfaccettature e le nostre tradizioni spesso dimenticate“.

Storie di “gente comune” che ama il gusto delle tradizioni e che non accetta di brancolare nel buio, senza storia.

Potrebbe interessarti

Libri

Fornitura gratuita o semigratuita dei libri di testo e/o sussidi didattici per l’anno scolastico 2020/2021

  • 13 Maggio 2021

Destinatari sono gli studenti che nell'anno scolastico 2020/2021 frequenteranno le scuole secondarie di 1° e 2° grado, statali e paritarie

My Favorite Sax

Al “My Favorite Sax” di Empoli, concorso internazionale per giovani sassofonisti, primo premio assoluto per Sante Leone

  • 11 Maggio 2021

Il musicista mattinatese è risultato vincitore del Primo Premio Assoluto con votazione 100/100, con il Quartetto Yule, nella categoria quartetto di saxofoni...

Puglia in zona gialla

Puglia in zona gialla: come comportarsi dal 10 maggio

  • 10 Maggio 2021

È consentito spostarsi verso un'abitazione privata, una sola volta al giorno, per massimo 4 persone, oltre figli minori di 18 anni, persone con...

Cerca

Maggio 2021

  • L
  • M
  • M
  • G
  • V
  • S
  • D
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
  • 6
  • 7
  • 8
  • 9
  • 10
  • 11
  • 12
  • 13
  • 14
  • 15
  • 16
  • 17
  • 18
  • 19
  • 20
  • 21
  • 22
  • 23
  • 24
  • 25
  • 26
  • 27
  • 28
  • 29
  • 30
  • 31

Giugno 2021

  • L
  • M
  • M
  • G
  • V
  • S
  • D
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
  • 6
  • 7
  • 8
  • 9
  • 10
  • 11
  • 12
  • 13
  • 14
  • 15
  • 16
  • 17
  • 18
  • 19
  • 20
  • 21
  • 22
  • 23
  • 24
  • 25
  • 26
  • 27
  • 28
  • 29
  • 30
0 Adulti
0 Bambini
Animali

Compare listings

Confronta