Poste nella bufera: ritardi nel recapito e disservizi agli sportelli

Posta non recapitata per giorni e cittadini che protestano con denunce ed esposti.

Destinatari delle numerose e continue lamentele dei mattinatesi gli uffici direzionali delle Poste di Foggia e Bari. I problemi, sia agli sportelli che nella distribuzione della posta, si erano già avuti negli anni corsi quando furono necessari telegrammi di protesta al Prefetto di Foggia e incontri istituzionali. Ora il dito dei cittadini è puntato soprattutto contro il disservizio di distribuzione della posta. I portalettere sono del tutto insufficienti rispetto ad una popolazione che raggiunge nel periodo invernale i seimila e cinquecento abitanti per non parlare del raddoppio della popolazione durante il mese di agosto. Pare che invece alla Direzione delle Poste risultino numeri di gran lunga inferiori. Ebbene, di fronte al numero effettivo di oltre seimila utenti la lamentela è il numero (solo qualche unità) di postini, che si riducano ancor di più per malattie e ferie. In questi casi poi – dicono alcuni cittadini adirati – non ci risulta che la Direzione delle poste proceda ad alcuna sostituzione: tutto il lavoro di distribuzione della posta rimane
affidato ai postini superstiti
.

Ecco perchè per settimane la posta giace nell’ufficio postale. Le conseguenze sono che molti non hanno ricevuto nei termini previsti importanti comunicazioni che aspettavano per mezzo del servizio postale e a loro volta non hanno potuto osservare le scadenze a loro carico. In passato si è provveduto con dei postini sostituti (più o meno provvisori), che però, affermano i tanti che vivono nelle case di campagna intorno al centro abitato, peccano di conoscenza toponomastica del paese e fanno quel che possono, non potendo contare neppure sull’aiuto di colleghi esperti; forse è vero
che eravamo abituati troppo bene con i nostri postini, che più d’una volta hanno dimostrato di voler fare sino in fondo il proprio dovere, anzi servizio, visto che di questo si tratta. Ma i nuovi arrivati si dimostrano sin troppo sbrigativi nel risolvere le numerose consegne, con un’approssimazione troppo esagerata, e poi chi ne paga le conseguenze siamo noi
.

Il gravissimo disservizio presso gli sportelli dell’ufficio postale causato dalla grave carenza di personale addetto al servizio è stato denunciato anche questa volta con l’invito
istituzionale ai “dirigenti di Poste Italiane a provvedere con urgenza al ripristino del servizio pubblico”. Da parte di Poste Italiane intanto è arrivata una prima serie di risposte al problema della filiale mattinatese: dopo un incontro istituzionale, é stata accolta la
proposta di aumentare e migliorare il servizio di “casella postale” oggi ritenuto del tutto insufficiente e si cercherà di smaltire al più presto l’arretrato della posta in giacenza adottando le soluzioni possibili.

  • Francesco Bisceglia (La Gazzetta del Mezzogiorno)

Potrebbe interessarti

Uno squalo enorme si avvicina alla barca di un pescatore

Un incontro da brividi: uno squalo enorme si avvicina alla barca di un pescatore

  • 28 Febbraio 2021

L'avvistamento, molto ravvicinato, si è verificato ieri mattina, 27 febbraio 2021, nelle acque pugliesi di marina di Lecce

Mariangela Gentile

Il Complesso Bandistico di Mattinata ha un nuovo maestro: Mariangela Gentile

  • 27 Febbraio 2021

Proclamata con laurea triennale in tromba presso il conservatorio Umberto Giordano di Foggia

Asilo

Bonus asilo nido 2021: ecco come funziona e come presentare la richiesta

  • 27 Febbraio 2021

L'agevolazione spetta ai genitori di figli nati, adottati o affidati dal 1° gennaio 2016, e l’importo varia a seconda delle fasce di...

Cerca

Febbraio 2021

  • L
  • M
  • M
  • G
  • V
  • S
  • D
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
  • 6
  • 7
  • 8
  • 9
  • 10
  • 11
  • 12
  • 13
  • 14
  • 15
  • 16
  • 17
  • 18
  • 19
  • 20
  • 21
  • 22
  • 23
  • 24
  • 25
  • 26
  • 27
  • 28

Marzo 2021

  • L
  • M
  • M
  • G
  • V
  • S
  • D
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
  • 6
  • 7
  • 8
  • 9
  • 10
  • 11
  • 12
  • 13
  • 14
  • 15
  • 16
  • 17
  • 18
  • 19
  • 20
  • 21
  • 22
  • 23
  • 24
  • 25
  • 26
  • 27
  • 28
  • 29
  • 30
  • 31
0 Adulti
0 Bambini
Animali

Compare listings

Confronta