Palestina Libera!

Il sogno del dott. Mohammed, farmacista a Mattinata

Il dottor Mohammed Awad, palestinese di 34 anni, da 15 anni in Italia, camice bianco addosso e simpatia e cortesia da ìvendereî, da dietro il bancone serve i clienti con cortesia e competenza.

Ha una laurea in Farmacia, ìpresaî ad Urbino. Nei primi anni novanta grazie ad una borsa di studio è sbarcato all’Università degli studenti stranieri di Perugia in Umbria e poi è finito a studiare nelle Marche.
Ha lasciato la sua famiglia, in Palestina. Oltre a lui ci sono altri sette tra fratelli e sorelle. Il papà è un insegnante oggi in pensione, la mamma è casalinga.

Nelle Marche ha conosciuto Carlo, il nipote dello Speziale (al secolo Matteo Sansone, lo Speziale, farmacista per mestiere, archeologo per passione scomparso nel 1992, autore di una pregevolissima collezione di reperti antichi, ancora in attesa di essere adeguatamente valorizzata) suo compagno di studi. E’ nata una solida amicizia che oggi è sfociata addirittura in un rapporto di lavoro. Infatti Mohammed ìlavoraî presso la Farmacia Sansone a Mattinata, dopo una poco gratificante esperienza lavorativa a Formia in provincia di Latina. E Carlo è diventato il suo datore di lavoro.

Mohammed ha un tarlo in testa, o meglio un sogno: ´Il mio paese finalmente liberoª. Il dottor Awad è una delle tante ìvittimeî dell’eterno conflitto tra palestinesi ed esercito israeliano, che insanguina da tempo la terra santa. ´Vorrei, attraverso la mia testimonianza, far riflettere su quello che accade intorno a due popoli condannati, mi domando, ad essere nemici forse per l’eternità?ª.
Mohammed ha tragici ricordi, ha conosciuto la paura, l’odio, ha visto amici morire sotto il fuoco dei cecchini, è stato testimone nel 1987 della Prima Intifada (rivolta spontanea dei palestinesi di Gaza e della Cisgiordania a colpi di pietre contro l’occupazione militare israeliana), ma rifiuta però per il suo popolo la definizione di ìterroristaî. ´Perchè la mia Patria è occupata, si potrebbe dire Öda sempre, dall’occupazione israeliana dei territori palestinesi del 1948, quando nacque lo Stato di Israeleª ricorda.

Mohammed prega tutti i giorni affinchè tutto questo cessi, invoca una pace duratura per il suo popolo. E di poter tornare a casa, senza dover subire controlli su controlli. ´Quando mi sono laureato, tornai in Palestina per festeggiare con i miei. La legge non mi permette di entrare in Palestina se non via terra, per cui ero obbligato a passare dalla Giordania. Mancavo da casa da 5 anni, e ne avevo una nostalgia struggente. Viene a prendermi mio fratello in macchina. Passiamo il confine giordano alle 16:30, lasciamo l’auto e procediamo con i bus, da un controllo all’altro fino al confine israeliano. Consegniamo i passaporti alle 17:30; dopo un’ora chiamano mio fratello. Sai quando siamo ripartiti? A mezzanotte e mezza… ìForse mi hanno scambiato per la persona più pericolosa della terraÖî ha sdrammatizzato mio fratelloª.

´Basta con la violenza, con i soprusi, con le prepotenzeª aggiunge Mohammed. ´Perchè, e ne sono profondamente convinto, l’odio crea odio e solo l’amore crea amore. Mi chiedo del perchè dobbiamo essere costretti a vivere tutti i giorni ognuno di noi immerso costantemente nella paura dell’altro? Oggi vivo in Italiaª dice ´e vivo bene. Certamente meglio di come si vive a casa mia. Portare i miei cari qui? Volentieriª chiosa ´ma se questo volesse dire scappare dalla mia patria, allora non lo farei mai e poi mai. Io a casa ci voglio tornare per portare quello che ho imparato in Italia; e dare così una mano alla mia gente a crescere ed essere liberaª.

  • Francesco Trotta

Potrebbe interessarti

Hotel

Turismo e cultura, al via le domande di finanziamento a fondo perduto

  • 25 Settembre 2020

La misura è rivolta alle micro, piccole e medie imprese del settore alberghiero e del settore culturale e creativo

Vento forte

Meteo, in arrivo tempeste di vento con forti raffiche, burrasca e temporali

  • 25 Settembre 2020

La protezione civile regionale ha emesso un'allerta meteo di livello "arancione" a partire dalle 14:00 di oggi e per le successive 24-30...

Eletti alle regionali provincia di Foggia

Elezioni Regionali 2020 a Mattinata: i risultati per singolo candidato e singola lista

  • 24 Settembre 2020

Tutti i dati dello spoglio delle schede elettorali per liste e singoli candidati alla Regione Puglia

Cerca

Settembre 2020

  • L
  • M
  • M
  • G
  • V
  • S
  • D
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
  • 6
  • 7
  • 8
  • 9
  • 10
  • 11
  • 12
  • 13
  • 14
  • 15
  • 16
  • 17
  • 18
  • 19
  • 20
  • 21
  • 22
  • 23
  • 24
  • 25
  • 26
  • 27
  • 28
  • 29
  • 30

Ottobre 2020

  • L
  • M
  • M
  • G
  • V
  • S
  • D
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
  • 6
  • 7
  • 8
  • 9
  • 10
  • 11
  • 12
  • 13
  • 14
  • 15
  • 16
  • 17
  • 18
  • 19
  • 20
  • 21
  • 22
  • 23
  • 24
  • 25
  • 26
  • 27
  • 28
  • 29
  • 30
  • 31
0 Adulti
0 Bambini
Animali

Compare listings

Confronta