Origine in etichetta: petizione popolare della Coldiretti

Per la tutela del pomodoro della Capitanata ed a garanzia dei consumatori

La Coldiretti di Foggia lancia una petizione popolare per rendere obbligatoria l’indicazione in etichetta del luogo di origine per tutti i trasformati a base di pomodoro. Anche a Mattinata è possibile aderire alla petizione recandosi alla locale sezione della Coldiretti, in Corso Matino n∞ 12.

Dopo oltre il milione di firme raccolte in tutta Italia per la presentazione di una legge di iniziativa popolare, che ha portato all’emanazione della legge 204/2004, che prevede l’obbligo di etichettatura per tutti gli alimenti, Coldiretti prosegue la sua battaglia per la valorizzazione dei prodotti del territorio ed a garanzia della trasparenza nell’informazione ai consumatori, lanciando una petizione popolare per rendere obbligatoria l’indicazione in etichetta del luogo di origine per tutti i trasformati a base di pomodoro.

La legge 204/2004, infatti, prevedeva che, entro 6 mesi dalla sua emanazione, fossero individuate le modalità per l’indicazione del luogo di origine per ciascuna filiera produttiva. Ma ad oggi nessun atto è stato ancora predisposto per dare seguito a quanto previsto dalla legge, tranne che per il latte fresco.

Si tratta non solo di un provvedimento di primaria importanza per la salvaguardia di un settore economico fondamentale per la Capitanata, in cui si producono venti milioni di quintali di pomodoro, e che rappresenta uno dei prodotti simbolo del Made in Italy alimentare, ma anche di un atto che garantisce trasparenza nell’informazione e consente al consumatore di effettuare scelte di acquisto consapevoli.

Basta riflettere sulle oltre 150.000 tonnellate di pomodoro concentrato provenienti dalla Cina per affermare che non è possibile che vengano spacciati come italiani prodotti che poco o nulla hanno a che fare col nostro territorio e che non garantiscono pienamente quei requisiti igienico-sanitari e di sicurezza alimentare che invece contraddistinguono le nostre produzioni.

La conoscenza dell’origine del territorio di provenienza del prodotto agricolo è uno dei punti di forza che può trainare la ripresa dell’economia, ma va difeso prima che si radichi un falso Made in Italy che ne sfrutta l’immagine.

Coldiretti chiederà di sottoscrivere la petizione popolare, oltre che ai cittadini, ai produttori e ai trasformatori, anche all’Amministrazione Provinciale di Foggia e a tutte le Amministrazioni Comunali della Capitanata, attraverso delibere adottate dai rispettivi Consigli.

Per la raccolta delle firme su tutto il territorio provinciale sarà possibile sottoscrivere la petizione recandosi presso gli uffici zonali e le sezioni Coldiretti presenti in tutti i comuni della Capitanata.

Potrebbe interessarti

Hotel

Turismo e cultura, al via le domande di finanziamento a fondo perduto

  • 25 Settembre 2020

La misura è rivolta alle micro, piccole e medie imprese del settore alberghiero e del settore culturale e creativo

Vento forte

Meteo, in arrivo tempeste di vento con forti raffiche, burrasca e temporali

  • 25 Settembre 2020

La protezione civile regionale ha emesso un'allerta meteo di livello "arancione" a partire dalle 14:00 di oggi e per le successive 24-30...

Eletti alle regionali provincia di Foggia

Elezioni Regionali 2020 a Mattinata: i risultati per singolo candidato e singola lista

  • 24 Settembre 2020

Tutti i dati dello spoglio delle schede elettorali per liste e singoli candidati alla Regione Puglia

Cerca

Settembre 2020

  • L
  • M
  • M
  • G
  • V
  • S
  • D
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
  • 6
  • 7
  • 8
  • 9
  • 10
  • 11
  • 12
  • 13
  • 14
  • 15
  • 16
  • 17
  • 18
  • 19
  • 20
  • 21
  • 22
  • 23
  • 24
  • 25
  • 26
  • 27
  • 28
  • 29
  • 30

Ottobre 2020

  • L
  • M
  • M
  • G
  • V
  • S
  • D
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
  • 6
  • 7
  • 8
  • 9
  • 10
  • 11
  • 12
  • 13
  • 14
  • 15
  • 16
  • 17
  • 18
  • 19
  • 20
  • 21
  • 22
  • 23
  • 24
  • 25
  • 26
  • 27
  • 28
  • 29
  • 30
  • 31
0 Adulti
0 Bambini
Animali

Compare listings

Confronta