Niente alcolici né caroselli per la partita con la Germania!

Usiamo il cervello per sventolare le nostre bandiere!

Come molto spesso accade, bisogna che qualcuno lasci il segno prima che qualcosa si muova, prima che la repressione diventi sproporzionata e colpisca tanti per colpa di pochi (stupidi)!

Bene, a causa di quei pochi stupidi (che facendo ricorso al vocabolario sono meglio specificati come coloro che danno prova di scarsa intelligenza) che si scelgono un giorno di festa e di gioia per trasformarlo in lutto o tragedia, in molte località del barese (lo stesso capoluogo e nelle città di Altamura, Andria, Barletta, Bisceglie, Bitonto, Molfetta, Monopoli e Trani) quest’oggi la partita tanto attesa da una vita lascerà il giusto spazio al controllo forzato di ogni gesto, di ogni passo.

In poche parole, dopo l’incidente stradale di Andria, avvenuto in occasione della partita Italia-Ucraina, nel quale un giovane motociclista è morto a causa della troppa esuberanza dei festeggiamenti post vittoria, non solo sua, ma soprattutto per aver scelto di mettersi alla guida nonostante i fiumi di alcol inzuppati nelle proprie carcasse, quest’oggi circolare per le vie di queste città con in mano bottigliette alcoliche è diventato impossibile.

Lo ha stabilito un’ordinanza della prefettura di Bari, dichiarando che non si potranno vendere e somministrare alcolici negli esercizi pubblici dalle 14 di questo pomeriggio alle 7 di domani mattina. E come se non bastasse, è fatto divieto portare, dalle 20 in poi, contenitori di vetro, metallo e qualsiasi altro materiale che potrebbe essere utilizzato in modo improprio.

E se l’Italia vincesse la sfida con i tedeschi (auspicabile)?
Si potrà festeggiare, ma con sobrietà e senza caroselli, recita l’ordinanza.

Anche nella più vicina (a noi) città di Foggia, nelle notti mondiali che hanno visto la nostra nazionale trionfare e portarsi avanti sino al big match di stasera, si sono riscontrate esagerazioni, tra incidenti e disordini , che è difficile non qualificare meramente come vili atti di vandalismo.

Senza alcun timore di scadere nell’ovvietà e nella retorica, scendiamo sino a noi, a Mattinata, dove se è vero che non si sono registrati sinora attacchi alle cose è altrettanto ovvio lamentare l’irresponsabile sfrecco di scooter e auto a folli velocità in presenza di tanta gente ai bordi delle strade, strette, tra cui è bello una volta tanto vedere anche bambini e intere famiglie festanti.

Quello che forse ci si deve chiedere (o dovrebbe) è se vale davvero la pena scendere in piazza sapendo che il rischio di tramutare una festa in un dramma è davvero elevato, vista l’impossibilità di alcuni di riuscire a controllare i propri istinti animaleschi; e che puntualmente e sbrigativamente qualche genitore frettoloso scagiona quale pura gioia e voglia di festeggiare.
…Ma quale gioia può essere tanto grande da riuscire a rasserenare quella mamma che piange suo figlio morto in un clima di festa?

Non ci scandalizziamo e lamentiamo poi se ci costringono domani a fare quello che già potremmo fare da soli oggi: festeggiare senza alcun rischio …e senza che qualcuno ci controlli da vicino!!!
Siamo certi che anche nel barese stasera, in caso di vittoria azzurra, molta gente si divertirà, forse addirittura meglio; come è certo che tanti si fermeranno per un attimo a pensare alla gioia soffocata di quel povero ragazzo che oggi non c’è più, ma che ha lasciato il segno, sicuramente negativo, di una notte da non ripetere.

Non permettiamo che altri segni si manifestino… Usiamo il cervello per sventolare le nostre bandiere!

Scusate se abbiamo scelto questo modo lagnoso per augurare a tutti Voi (e noi!) una buona partita e una buona sfilata, dove la parola buona nasconde (oltre la dovuta scaramanzia) non solo la vittoria calcistica, ma soprattutto quella del buon senso.

…E ora tutti in piazza a gridare: Forza azzurri!!

Potrebbe interessarti

Galleria San Benedetto

Anas, continuano i lavori di manutenzione lungo la SS 688 “Variante di Mattinata”

  • 2 Dicembre 2020

Interventi per la realizzazione dell'impianto idrico antincendio della galleria S. Benedetto

Un patto per la salute

“Un patto per la salute”, l’Amministrazione Comunale ha messo in atto una serie di azioni per prevenire i tentativi di bruciatura degli scarti di potatura olivicola

  • 28 Novembre 2020

Un passo in avanti verso un'agricoltura pulita e sostenibile ma soprattutto un impegno serio a tutela della Salute di tutti i cittadini...

Peperato

Peperato: curiosità, storia e ricetta del tipico dolce garganico

  • 24 Novembre 2020

Si consuma principalmente sulle tavole pugliesi a Carnevale e Natale

Cerca

Dicembre 2020

  • L
  • M
  • M
  • G
  • V
  • S
  • D
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
  • 6
  • 7
  • 8
  • 9
  • 10
  • 11
  • 12
  • 13
  • 14
  • 15
  • 16
  • 17
  • 18
  • 19
  • 20
  • 21
  • 22
  • 23
  • 24
  • 25
  • 26
  • 27
  • 28
  • 29
  • 30
  • 31

Gennaio 2021

  • L
  • M
  • M
  • G
  • V
  • S
  • D
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
  • 6
  • 7
  • 8
  • 9
  • 10
  • 11
  • 12
  • 13
  • 14
  • 15
  • 16
  • 17
  • 18
  • 19
  • 20
  • 21
  • 22
  • 23
  • 24
  • 25
  • 26
  • 27
  • 28
  • 29
  • 30
  • 31
0 Adulti
0 Bambini
Animali

Compare listings

Confronta