Mensa scolastica: il Tar accoglie l’istanza cautelare della ditta esclusa dalla gara di appalto

Nuova udienza pubblica, per la trattazione nel merito del ricorso, fissata al 27 febbraio 2014

Sull’appalto della mensa scolastica il Tribunale amministrativo regionale ha accolto l’istanza cautelare della ditta esclusa e conseguentemente sospeso i provvedimenti comunali  impugnati.  Sempre il Tar ha fissato all’udienza pubblica del 27 febbraio 2014 la trattazione nel merito del ricorso.

Dal Comune garganico l’appalto per il  servizio di preparazione, trasporto e somministrazione dei pasti per gli alunni della scuola materna impegnati in attività didattiche con tempo prolungato nelle sedi di Giorgi e Coppa della Madonna era stato affidato per  gli anni 2013/2014 e 2014/2015 alla ditta  R.I.Dal., con sede in Foggia, che aveva offerto il ribasso del 12,51% sul prezzo posto a base di gara di € 4,50 per singolo pasto da somministrare. L’importo presuntivo del contratto per la durata dei due anni scolastici è stato, per un numero complessivo di 32.500 pasti, di 127.952 euro.

In relazione alle norme per la protezione dei soggetti malati di celiachia, al fine di tutelare il diritto di eventuali soggetti affetti da intolleranza permanente al glutine o da altre sostanze certificate dal medico curante, che dovessero frequentare la mensa scolastica, vi era nel bando di gara una clausola di impegno della ditta aggiudicataria di somministrare anche pasti senza glutine o senza altre sostanze intolleranti. E la ditta Cir Food per aver omesso questa clausola per i celiaci era stata esclusa dalla gara.

Con l’ordinanza il Tar Puglia ha accolto il ricorso della Cir Food contro il Comune, e nei confronti della ditta Ri.Dal., per l’annullamento – previa sospensione dell’efficacia – del provvedimento di esclusione dalla procedura aperta indetta dal Comune di Mattinata per la concessione in appalto del servizio di somministrazione pasti nonché l’annullamento o decadenza o inefficacia del contratto, stipulato tra le parti anche nelle more del giudizio, con riserva, nel caso di impossibilità del subentro nel servizio, di chiedere tutela risarcitoria per i danni subiti.

Per i giudici del Tar “le tabelle dietetiche allegate al capitolato d’appalto, indicanti i pasti da somministrare settimanalmente, paiono prima facie suscettibili di trarre in inganno i concorrenti in quanto, non contenendo alcun riferimento agli alimenti per celiaci, possono indurre a ritenerne non doverosa la preparazione”.

  • Francesco Bisceglia
    La Gazzetta del Mezzogiorno

Potrebbe interessarti

Hotel

Turismo e cultura, al via le domande di finanziamento a fondo perduto

  • 25 Settembre 2020

La misura è rivolta alle micro, piccole e medie imprese del settore alberghiero e del settore culturale e creativo

Vento forte

Meteo, in arrivo tempeste di vento con forti raffiche, burrasca e temporali

  • 25 Settembre 2020

La protezione civile regionale ha emesso un'allerta meteo di livello "arancione" a partire dalle 14:00 di oggi e per le successive 24-30...

Eletti alle regionali provincia di Foggia

Elezioni Regionali 2020 a Mattinata: i risultati per singolo candidato e singola lista

  • 24 Settembre 2020

Tutti i dati dello spoglio delle schede elettorali per liste e singoli candidati alla Regione Puglia

Cerca

Settembre 2020

  • L
  • M
  • M
  • G
  • V
  • S
  • D
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
  • 6
  • 7
  • 8
  • 9
  • 10
  • 11
  • 12
  • 13
  • 14
  • 15
  • 16
  • 17
  • 18
  • 19
  • 20
  • 21
  • 22
  • 23
  • 24
  • 25
  • 26
  • 27
  • 28
  • 29
  • 30

Ottobre 2020

  • L
  • M
  • M
  • G
  • V
  • S
  • D
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
  • 6
  • 7
  • 8
  • 9
  • 10
  • 11
  • 12
  • 13
  • 14
  • 15
  • 16
  • 17
  • 18
  • 19
  • 20
  • 21
  • 22
  • 23
  • 24
  • 25
  • 26
  • 27
  • 28
  • 29
  • 30
  • 31
0 Adulti
0 Bambini
Animali

Compare listings

Confronta