Mensa scolastica: il Tar accoglie l’istanza cautelare della ditta esclusa dalla gara di appalto

Nuova udienza pubblica, per la trattazione nel merito del ricorso, fissata al 27 febbraio 2014

Sull’appalto della mensa scolastica il Tribunale amministrativo regionale ha accolto l’istanza cautelare della ditta esclusa e conseguentemente sospeso i provvedimenti comunali  impugnati.  Sempre il Tar ha fissato all’udienza pubblica del 27 febbraio 2014 la trattazione nel merito del ricorso.

Dal Comune garganico l’appalto per il  servizio di preparazione, trasporto e somministrazione dei pasti per gli alunni della scuola materna impegnati in attività didattiche con tempo prolungato nelle sedi di Giorgi e Coppa della Madonna era stato affidato per  gli anni 2013/2014 e 2014/2015 alla ditta  R.I.Dal., con sede in Foggia, che aveva offerto il ribasso del 12,51% sul prezzo posto a base di gara di € 4,50 per singolo pasto da somministrare. L’importo presuntivo del contratto per la durata dei due anni scolastici è stato, per un numero complessivo di 32.500 pasti, di 127.952 euro.

In relazione alle norme per la protezione dei soggetti malati di celiachia, al fine di tutelare il diritto di eventuali soggetti affetti da intolleranza permanente al glutine o da altre sostanze certificate dal medico curante, che dovessero frequentare la mensa scolastica, vi era nel bando di gara una clausola di impegno della ditta aggiudicataria di somministrare anche pasti senza glutine o senza altre sostanze intolleranti. E la ditta Cir Food per aver omesso questa clausola per i celiaci era stata esclusa dalla gara.

Con l’ordinanza il Tar Puglia ha accolto il ricorso della Cir Food contro il Comune, e nei confronti della ditta Ri.Dal., per l’annullamento – previa sospensione dell’efficacia – del provvedimento di esclusione dalla procedura aperta indetta dal Comune di Mattinata per la concessione in appalto del servizio di somministrazione pasti nonché l’annullamento o decadenza o inefficacia del contratto, stipulato tra le parti anche nelle more del giudizio, con riserva, nel caso di impossibilità del subentro nel servizio, di chiedere tutela risarcitoria per i danni subiti.

Per i giudici del Tar “le tabelle dietetiche allegate al capitolato d’appalto, indicanti i pasti da somministrare settimanalmente, paiono prima facie suscettibili di trarre in inganno i concorrenti in quanto, non contenendo alcun riferimento agli alimenti per celiaci, possono indurre a ritenerne non doverosa la preparazione”.

  • Francesco Bisceglia
    La Gazzetta del Mezzogiorno

Potrebbe interessarti

My Favorite Sax

Al “My Favorite Sax” di Empoli, concorso internazionale per giovani sassofonisti, primo premio assoluto per Sante Leone

  • 11 Maggio 2021

Il musicista mattinatese è risultato vincitore del Primo Premio Assoluto con votazione 100/100, con il Quartetto Yule, nella categoria quartetto di saxofoni...

Puglia in zona gialla

Puglia in zona gialla: come comportarsi dal 10 maggio

  • 10 Maggio 2021

È consentito spostarsi verso un'abitazione privata, una sola volta al giorno, per massimo 4 persone, oltre figli minori di 18 anni, persone con...

Satelliti Starlink

Scia luminosa in cielo nella notte di Mattinata: sono i satelliti Starlink di Elon Musk

  • 8 Maggio 2021

Parte il tam tam sui social: si tratta della carovana di satelliti del programma Starlink per l'internet global

Cerca

Maggio 2021

  • L
  • M
  • M
  • G
  • V
  • S
  • D
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
  • 6
  • 7
  • 8
  • 9
  • 10
  • 11
  • 12
  • 13
  • 14
  • 15
  • 16
  • 17
  • 18
  • 19
  • 20
  • 21
  • 22
  • 23
  • 24
  • 25
  • 26
  • 27
  • 28
  • 29
  • 30
  • 31

Giugno 2021

  • L
  • M
  • M
  • G
  • V
  • S
  • D
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
  • 6
  • 7
  • 8
  • 9
  • 10
  • 11
  • 12
  • 13
  • 14
  • 15
  • 16
  • 17
  • 18
  • 19
  • 20
  • 21
  • 22
  • 23
  • 24
  • 25
  • 26
  • 27
  • 28
  • 29
  • 30
0 Adulti
0 Bambini
Animali

Compare listings

Confronta