Medico sull’ambulanza del 118: raccolte oltre mille firme

Da febbraio prendono posto solo autista e infermiere. L’iniziativa di ”Progetto Salute”

Il centro garganico prende posizione sul servizio 118 con una raccolta di firme. A promuoverla l’associazione “Progetto salute e benessere” che ha già all’attivo mille firme. Dal 17 febbraio 2014 l’ambulanza a Mattinata non ha più il medico a bordo. Quest’ultimo è presente su un auto medica e viene mobilitato dal centralino del 118 della sede di Foggia, solo in caso di codice rosso, se non è già impegnato in altri soccorsi in città limitrofe.

Se questa organizzazione, sottolineano i promotori dell’iniziativa, è valida in città che dispongono di un servizio di pronto soccorso ospedaliero, per paesi che  sono sprovvisti come Mattinata di presidi,  tutto ciò  è inaccettabile”. Ricordando che in passato la presenza del medico ha permesso di risolvere, a casa dei pazienti, molte situazioni critiche quali codici giallo, verde nonché rosso e di evitare inutili pellegrinaggi presso gli ospedali di zona, l’associazione “Progetto salute e benessere”  ha organizzato appunto la raccolta i firme tra gli abitanti al fine di “ripristinare la presenza del Medico a bordo dell’ambulanza”.

Il sindaco Michele Prencipe è intervenuto sulla questione: “Nella ferma convinzione che questo presidio sanitario è essenziale per le emergenze sanitarie della comunità mattinatese, il Comune è impegnato con l’Asl per una soluzione che mantenga gli standard di efficienza garantiti sin dal 2004, quando Mattinata ottenne l’attivazione del  servizio dell’ambulanza  118 con medico a bordo”.

L’attuale situazione, contro la quale si sta muovendo la cittadinanza mattinatese, deriva invece dalla delibera del 15 gennaio 2014. Con essa il direttore generale della ASL FG Attilio Manfrin ha dovuto dare  attuazione a quanto previsto dalla normativa regionale, procedendo, a titolo sperimentale, alla progressiva demedicalizzazione delle ambulanze al fine di favorire l’utilizzo di automediche a servizio di più postazioni non medicalizzate. A Mattinata, Comune turistico che da maggio a settembre vede aumentare notevolmente il numero di persone che insistono o transitano nel suo territorio, la decisione di privare del medico l’ambulanza del 118, sta causando comprensibile preoccupazione tra cittadini e operatori del settore turistico. Ciò perché il servizio del 118 dal 2004 ad oggi ha raggiunto il traguardo positivo di dieci anni di ottimale presenza a servizio delle tante emergenze sanitarie che negli anni si sono verificate. 

  • Fonte: Francesco Bisceglia
    Gazzetta del Mezzogiorno

Potrebbe interessarti

Agriturismo

Pentassuglia e Nardone: “Da venerdì 23 ottobre al via i tre bandi per agriturismi, florovivaismo e vitivinicolo”

  • 22 Ottobre 2020

Gli interventi messi a punto si aggiungono ad una serie di strumenti di aiuto attivati dalla Regione Puglia per ristorare le imprese...

Scuola

Scuole e trasporti, misure urgenti della Regione Puglia per fronteggiare l’emergenza epidemiologica da COVID-19

  • 22 Ottobre 2020

La decisione è arrivata al termine del Tavolo permanente regionale avvio anno scolastico 2020/2021

Anziani disabili

Riattivazione della domanda “Buoni servizio anziani e disabili”

  • 21 Ottobre 2020

Il buono servizio per disabili e anziani non autosufficienti è un beneficio economico per il contrasto alla povertà rivolto alle persone con...

Cerca

Ottobre 2020

  • L
  • M
  • M
  • G
  • V
  • S
  • D
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
  • 6
  • 7
  • 8
  • 9
  • 10
  • 11
  • 12
  • 13
  • 14
  • 15
  • 16
  • 17
  • 18
  • 19
  • 20
  • 21
  • 22
  • 23
  • 24
  • 25
  • 26
  • 27
  • 28
  • 29
  • 30
  • 31

Novembre 2020

  • L
  • M
  • M
  • G
  • V
  • S
  • D
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
  • 6
  • 7
  • 8
  • 9
  • 10
  • 11
  • 12
  • 13
  • 14
  • 15
  • 16
  • 17
  • 18
  • 19
  • 20
  • 21
  • 22
  • 23
  • 24
  • 25
  • 26
  • 27
  • 28
  • 29
  • 30
0 Adulti
0 Bambini
Animali

Compare listings

Confronta