L’U.S. Matinum sconfitta dalla capolista Terlizzi

Incappa nella quarta sconfitta stagionale, seconda consecutiva

U.S. MATINUM††††0
TERLIZZI†††††††††††††2

Sotto il bel sole dicembrino dell’Agnuli i rossoneri del Mattinata sono pronti a dimostrare il proprio valore di fronte agli ospiti, primi in classifica. La gara è certamente proibitiva, ma i ragazzi di mister Ricucci sembrano pronti e convinti a regalarsi qualche soddisfazione, dopo un buon periodo in cui hanno raccolto sicuramente meno di quanto seminato. A tifare Mattinata ci sono quest’oggi molte squadre di alta classifica, che affidano ai rossoneri le proprie residue speranze di risicare qualche punto ai murgesi, sempre più solitari in vetta alla classifica.

L’esperienza e la solidità del Terlizzi però emerge sin da subito e già al primo minuto, dagli sviluppi di un calcio di punizione, Naglieri lascia partire un tiro fortissimo che si stampa sul palo alla sinistra del portiere garganico Guerra.

Per una buona mezzora però i ragazzi di mister Ricucci riescono a tenere testa alla capolista, costringendola per lunghi tratti nella propria metà campo e creando numerose occasioni da rete: ma proprio la concretezza sotto porta si sta rivelando il tallone d’achille dell’armata del patron Giovanni Gentile, sempre più orfana di Giuseppe Latorre, trasferitosi a stagione iniziata alla volta di Vieste. In effetti le ottime prestazioni della difesa, guidata magistralmente dal veterano Vergura, e la solidità che riesce ad offrire il centrocampo rossonero, seppur supportato da due baby quali Tommaso Pinto (classe ’87) e Antonio Gentile (’88), non sono quasi mai coincidenti con quelle del reparto avanzato, ove il nuovo arrivato Catalfamo soffre ancora l’ambientamento.

Ma al 32∞ il terlizzese Naglieri rompe gli indugi rendendosi protagonista di un tiro da fuori area che si va ad insaccare sotto la traversa mattinatese, sbloccando il risultato. Il duplice fischio dell’arbitro Pappagallo manda le squadre negli spogliatoi, con i locali a rosicchiarsi le mani sia per le occasioni sprecate che per quella concessa al centrocampista ospite.

Ma le speranze di continuare a ben fronteggiare la capolista e portare a casa un risultato positivo sembra non aver abbandonato i padroni di casa, che al ritorno in campo appaiono abbastanza carichi e concentrati.

Ma il Terlizzi dal canto suo sa di dover apporre un altro sigillo alla gara per non incappare in malasorte e si produce in una serie di brillanti manovre di gioco e azioni ben congeniate, che poi al 20∞ raggiungono il culmine: da un ottimo contropiede orchestrato sulla sinistra dall’albanese Drapni si libera al centro area Naglieri, che magnificamente servito centra il bersaglio a porta sgaurnita, realizzando la sua personale doppietta.

Da questo momento la partita si fa un pò più nervosa, con i locali più volte in affanno ormai preda dei murgesi. Solo gli ultimi minuti riservano ai rossoneri, ormai sbilanciati in attacco, qualche altra timida azione, che però sono tutte bloccate sul nascere dall’organizzazione e l’esperienza della difesa avversaria.

Vittoria meritata dunque per il Terlizzi ma il Mattinata esce dal proprio terreno di gioco senza disonore, contro un avversario di tutt’altra caratura, che non dovrebbe faticare molto ad imporre il proprio gioco neppure al cospetto delle altre grandi del campionato.

Certo non è da questa gara che il Mattinata si attendeva i punti ad ogni costo, ma se non riescono a tirarsi fuori da questa situazione di stallo in attacco, i ragazzi di mister Ricucci rischiano di essere risucchiati di nuovo nelle zone basse della classifica, cui era finalmente riuscita a risalire prima delle ultime 2 gare impossibili (Vieste e Terlizzi) e anche della prossima, che la vede impegnata in casa di un Atletico Foggia che nelle uscite sembra aver frenato la propria corsa.

Insomma almeno un gol avrebbe regato un pò morale (oltre ai meriti) a questi giocatori che, come spesso ha sottolineato il presidente Gentile, in campo danno davvero tutto, ma la strada è ancora lunga e, per fortuna, quest’oggi le squadre di bassa classifica hanno tutte frenato.

MATINUM MATTINATA: Guerra, Ciuffreda, Mondelli, Pinto, Vergura, Falcone, Rinaldi, Gentile A., Catalfamo (Falciano), Sansone (Bisceglia), Gentile F. (Ciociola). Allenatore: Ricucci.

TERLIZZI: Piarulli, Giacò, Saltalamacchia, Cagnetta, Purgatorio, Naglieri, Marinelli, Giancaspro, Drappi, Miolla, Ameruoso (Battista). Allenatore: Partipilo.

Arbitro: Pappagallo di Molfetta.

RETI: 32′ p.t. e 20′ s.t. Naglieri.



Le foto sono state gentilmente concesse da Dipinti di Luce.

Potrebbe interessarti

Mattinata mare

“Stessa spiaggia, stesso mare”: nel 2021 le regole per andare in spiaggia sono le stesse del 2020

  • 21 Aprile 2021

Marco Scajola, coordinatore del tavolo interregionale sul Demanio, è tornato sull'argomento precisandone i punti chiave

Estate con il covid

Estate 2021: in arrivo la zona blu? Le regole in spiaggia per un’estate in sicurezza

  • 19 Aprile 2021

Alcune regole potrebbero essere introdotte per gli stabilimenti balneari in prossimità dell'estate

Vacanze

Bonus vacanze 2021: validità e regole

  • 19 Aprile 2021

Coloro che hanno già chiesto l'incentivo potranno utilizzarlo fino al 31 dicembre

Cerca

Aprile 2021

  • L
  • M
  • M
  • G
  • V
  • S
  • D
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
  • 6
  • 7
  • 8
  • 9
  • 10
  • 11
  • 12
  • 13
  • 14
  • 15
  • 16
  • 17
  • 18
  • 19
  • 20
  • 21
  • 22
  • 23
  • 24
  • 25
  • 26
  • 27
  • 28
  • 29
  • 30

Maggio 2021

  • L
  • M
  • M
  • G
  • V
  • S
  • D
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
  • 6
  • 7
  • 8
  • 9
  • 10
  • 11
  • 12
  • 13
  • 14
  • 15
  • 16
  • 17
  • 18
  • 19
  • 20
  • 21
  • 22
  • 23
  • 24
  • 25
  • 26
  • 27
  • 28
  • 29
  • 30
  • 31
0 Adulti
0 Bambini
Animali

Compare listings

Confronta