L’on. Bordo interviene nel dibattito sulla Scuola Agenti

´Non serve insistere con il localismo. Cerchiamo soluzioni innovative”

L’onorevole diessino Michele Bordo, fresco di nomina nella Commissione bicamerale Antimafia, è intervenuto stamani nel dibattito sull’imminente chiusura della Scuola di Polizia di Foggia.

A chi riduce la vicenda allo scarso impegno delle rappresentanze politiche e amministrative locali, Bordo ha voluto ricordare che ´il governo del territorio non può ridursi ad una metafora calcistica, a cui si ricorre per denunciare un’ipotetica sconfitta dei deputati in casi come quello della Scuola Agenti. Comprendo le ragioni della sintesi giornalistica e del marketing editoriale” continua il deputato sipontino “ma faccio notare che la rappresentanza territoriale non può essere svilita da linguaggi molto prossimi a quelli tipici del populismo coniugato, nel caso di specie, con il localismo più spinto“.

Poi suggerisce che ´se volessimo rimanere alla metafora calcistica, potrei ricordare che questa è la stessa squadra che ha appena vinto la partita per l’autorithy alimentare o per l’estensione ai Comuni foggiani dei fondi destinati alla ricostruzione post terremoto 2002. Allora, qual è il punteggio? Chi è in testa al campionato?” interrega con retorica. ´E’ offensivo per tutti noi, cittadini della Capitanata, ragionare in questi termini. E non è conveniente, perchè si rischia di rimanere imbrigliati nel ruolo di strenui difensori dello status quo, inadatto ad una comunità in cui sono diffuse le aspirazioni alla crescita e al benessere“.

Poi scende nei particolari e riferendosi al nodo della Scuola Agenti di Foggia partecipa che ´l’obiettivo di scongiurare la sua chiusura è prioritario e lavoreremo per ottenere la modifica della bozza di decreto. Presumo con lo stesso impegno con cui lavoreranno i rappresentanti degli altri territori destinatari del provvedimento o di quelli che potrebbero essere coinvolti nell’operazione a causa dell’esclusione di Foggia dal piano di razionalizzazione. Dico questo solo per favorire la visualizzazione, per così dire, degli interessi in gioco” aggiungendo poi che ´questa sorta di corto circuito rappresentativo e istituzionale, potrebbe determinare il Governo a confermare la scelta delle sedi da chiudere.
Se ciò dovesse accadere, abbiamo bisogno di soluzioni operative da sottoporre al ministero dell’Interno
“.

Tutti sappiamo che la Capitanata ha bisogno di maggiore attenzione sotto il profilo della sicurezza; ha bisogno di maggiori forze e presidi strutturali da schierare in contrapposizione alla criminalità, organizzata o meno che sia; ha bisogno di mezzi adeguati, anche sotto il profilo tecnologico, per condurre indagini sempre più complesse. Sono i deficit che lamentano i sindacati di Polizia, e che si traducono in senso di insicurezza per i cittadini e disincentivi per le imprese” continua Bordo, che poi fa la voce grossa: “se la Scuola Agenti venisse davvero chiusa, Foggia e la Capitanata avrebbero tutto il diritto di sentirsi in credito nei confronti del Governo, e del ministero dell’Interno in particolare. Credito che potrebbe essere compensato, ad esempio: dall’incremento del personale in servizio in Questura e nei Commissariati (dove la pianta organica è ferma ai fabbisogni di 20 anni fa); dall’incremento di dotazioni per le attività di contrasto alla criminalità organizzata; dall’attivazione di moderni sistemi di vigilanza e allarme antirapina per i negozi; dall’incremento di fondi per la vigilanza passiva nelle aree industriali; dalla costituzione del Commissariato di San Nicandro Garganico“.

L’elenco non è esaustivo delle esigenze del territorio” ammette il segretario regionale dei Ds, ´ma esemplifica meglio il significato che, personalmente, attribuisco alla rappresentanza degli interessi del territorio. Senza, peraltro, mai dimenticare che Foggia è inserita nel contesto pugliese, in quello nazionale e in quello europeo: con tutti i benefici annessi e le responsabilità connesse“.

Insistere con il localismo fine a se stesso” conclude “e con la conservazione purchessia non ha senso e non risponde agli interessi del territorio“.

Potrebbe interessarti

A sinistra Franco Onorato responsabile tesseramento Vespa Club Foggia Gargano con Camilla Manna referente di Mattinata

Camilla Manna nominata referente del Vespa Club Foggia Gargano per la zona di Mattinata

  • 19 Gennaio 2021

Fondato nel 2003 dall'attuale Presidente Maurizio de Vita, ha circa 300 soci ed è tra i primi 20 club per numero di...

Orecchiette con cime di rapa

Ricetta orecchiette con cime di rapa

  • 14 Gennaio 2021

Ricetta facile e veloce, con ingredienti semplici che rievocano gli odori e i sapori della tradizione pugliese

I defibrillatori donati dall'AVIS

Posizionati presso le due farmacie di Mattinata i defibrillatori donati dall’AVIS

  • 13 Gennaio 2021

Sono stati posizionati presso la Farmacia Sansone e la Farmacia del Corso

Cerca

Gennaio 2021

  • L
  • M
  • M
  • G
  • V
  • S
  • D
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
  • 6
  • 7
  • 8
  • 9
  • 10
  • 11
  • 12
  • 13
  • 14
  • 15
  • 16
  • 17
  • 18
  • 19
  • 20
  • 21
  • 22
  • 23
  • 24
  • 25
  • 26
  • 27
  • 28
  • 29
  • 30
  • 31

Febbraio 2021

  • L
  • M
  • M
  • G
  • V
  • S
  • D
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
  • 6
  • 7
  • 8
  • 9
  • 10
  • 11
  • 12
  • 13
  • 14
  • 15
  • 16
  • 17
  • 18
  • 19
  • 20
  • 21
  • 22
  • 23
  • 24
  • 25
  • 26
  • 27
  • 28
0 Adulti
0 Bambini
Animali

Compare listings

Confronta