L’Etnomusic scala il Parnaso ed è premiata anche dallo Stato

Successo per gli Etnomusicantes e il gruppo Bandistico di Mattinata

La musica popolare non è più figlia di un dio minore ed è stata finalmente sdoganata come fenomeno antropologico kitsch. Essendo tra i simboli più identitari di un popolo e della sua cultura, non poteva che essere il 150° anniversario dell’Unità d’Italia a consacrarne definitivamente il suo valore. Il 4 Marzo 2010, l’allora Ministro per i Beni e le Attività Culturali Sen. Sandro Bondi, con suo decreto, ha istituito il Tavolo Nazionale per la promozione della Musica Popolare e Amatoriale “Bande Musicali, Cori e Gruppi Folklorici”.

Sul territorio Nazionale ci sono circa 5.500 Bande Musicali, 9.700 Cori e 850 Gruppi Folklorici. Questi Gruppi, da un lato, sono intesi come espressione culturale tipica dei nostri territori e, dall’altro lato, come bacini di aggregazione sociale e culturale che favoriscono relazioni tra diverse generazioni, sviluppano le attitudini alla conoscenza e all’esecuzione musicale, avvicinano un ampio pubblico alla fruizione della musica colta e valorizzano la ricca tradizione locale e regionale e le vocazioni presenti nel territorio Nazionale. A fregiarsi di questa onorificenza anche il gruppo folk ‘Entomusicantes’ ed il ‘Gruppo Bandistico Città di Mattinata’, che hanno ricevuto gli attestati di Interesse Nazionali ai Gruppi di Musica Popolare e Amatoriale il 12 Dicembre a Foggia, presso Palazzo Dogana.

Dal 22 Novembre al 14 Dicembre, si svolgeranno in tutte le Regioni d’Italia le cerimonie di consegna degli attestati di Interesse Nazionale ai Gruppi di Musica Popolare e Amatoriale “Bande Musicali, Cori e Gruppi Folklorici”, che sono stati riconosciuti dai rispettivi Comuni di Interesse Comunale in occasione dei 150 anni dell’Unità d’Italia. Hanno risposto all’iniziativa 2.015 Sindaci, 79 in Puglia. Tra i premiati, appunto, ci sono gli Etnomusicantes, un giovane gruppo folk sempre più apprezzato in giro per l’Italia. Esso nasce a Mattinata, il 6 agosto del 2007, per iniziativa di giovani amanti delle tradizioni popolari, provenienti da esperienze artistiche diverse, ma con l’intento di ricercare, tutelare e valorizzare le tradizioni popolari locali. Sulla scorta di queste convinzioni Lorenzo Vaira (tamburello, voce e percussioni), Luigi Bisceglia (fisarmonica e voce), Francesca Bisceglia (voce), Gianni Ciuffreda (chitarra e basso), Sara Prencipe (chitarra), Vincenzo Trotta (Mandola, fisarmonica), Rosa Cota (ballerina) decidono di intraprendere questa magica avventura, mandando avanti il lavoro di ricerca delle tradizioni musicali della terra garganica.

E’ un immenso piacere ricevere questo riconoscimento per il nostro gruppo, in quest’anno particolare per la storia d’Italia – dichiara a IL MATTINO Vaira – abbiamo incominciato il nostro ‘viaggio’ musicale 5 anni fa con l’obiettivo di ricercare, tutelare e valorizzare le tradizioni popolari locali, affinché non muoiano e dando la possibilità di rinsaldare il ricordo, per poi tramandarlo alle generazioni future in modo da non dimenticare mai la propria origine e non confondere la caratteristica identità. Credo che ci stiamo riuscendo e questo è uno dei ‘frutti’ per il nostro impegno”. Gli Etnomusicantes (che si possono seguire su Facebook e sul loro sito web www.etnomusicantes.it) , attualmente in tour non solo in Italia ma con diverse tappe anche sul territorio natio, mettono in luce il lato positivo del Gargano, che non è solo mafia e disperazione.

 


Potrebbe interessarti

Buongiorno Regione Puglia

Tgr Rai Puglia, i video delle puntate su Mattinata

  • 15 Maggio 2021

Le telecamere del programma di Rai 3, condotto dal giornalista Sergio De Nicola, hanno costruito un percorso tra le necropoli dell'antica Daunia,...

Borgo Bambino, inaugurato a Manfredonia l’Orto dell’inclusione

Borgo Bambino, inaugurato a Manfredonia l’Orto dell’inclusione

  • 14 Maggio 2021

Pazienti psichiatrici e piccoli studenti trasformano un giardino abbandonato in orto didattico

Libri

Fornitura gratuita o semigratuita dei libri di testo e/o sussidi didattici per l’anno scolastico 2020/2021

  • 13 Maggio 2021

Destinatari sono gli studenti che nell'anno scolastico 2020/2021 frequenteranno le scuole secondarie di 1° e 2° grado, statali e paritarie

Cerca

Maggio 2021

  • L
  • M
  • M
  • G
  • V
  • S
  • D
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
  • 6
  • 7
  • 8
  • 9
  • 10
  • 11
  • 12
  • 13
  • 14
  • 15
  • 16
  • 17
  • 18
  • 19
  • 20
  • 21
  • 22
  • 23
  • 24
  • 25
  • 26
  • 27
  • 28
  • 29
  • 30
  • 31

Giugno 2021

  • L
  • M
  • M
  • G
  • V
  • S
  • D
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
  • 6
  • 7
  • 8
  • 9
  • 10
  • 11
  • 12
  • 13
  • 14
  • 15
  • 16
  • 17
  • 18
  • 19
  • 20
  • 21
  • 22
  • 23
  • 24
  • 25
  • 26
  • 27
  • 28
  • 29
  • 30
0 Adulti
0 Bambini
Animali

Compare listings

Confronta