“Le Ferrovie del Gargano e la Sita devono migliorare il servizio”

Inutili corse doppie e assenza di servizio in altre ore del giorno

Ogni giorno schiere di lavoratori pendolari, professori, studenti, cittadini diretti verso gli ospedali, gente che disbriga pratiche e faccende presso gli uffici pubblici, ecc., si servono del servizio di trasporto pubblico per raggiungere le proprie destinazioni. Certamente il numero di persone aumenterebbe se il servizio garantisse più corse. Ecco perchè da Vieste è partita una petizione inviata al Presidente e all’assesorato ai lavori pubblici viabilita’ e trasporti della Provincia di Foggia, al Presidente e all’assessorato ai lavori pubblici viabilita’ e trasporti della Regione Puglia, al Sindaco di Vieste e naturalmente alle due ditte di trasporto urbano che lavorano sulle strade del Gargano meridionale, la “Sita” e le “Ferrovie del Gargano“.

Ma il problema, sebbene da Mattinata non siano partite analoghe iniziative, è sentito anche tra i viaggiatori. Infatti, come evidenziato dai viestani il servizio di trasporto pubblico – dal punto di vista logistico – è attualmente precario, organizzato in maniera tale da garantire il raggiungimento di un dato posto tutti i giorni, ma non di poterlo raggiungere all’orario opportunamente adeguato ai motivi per i quali si viaggia. Ed è per questo che in molti desistono dall’uso del mezzo pubblico, preferendo quello privato anche se più costoso. Allora, come chiesto nella petizione partita da Vieste, “le diverse esigenze di vita alle quali ognuno deve far fronte impongono altri ed ulteriori orari“.

Il servizio è carente e sprecato lì dove si prevedono frequenti corse concentrate nello stesso lasso di tempo, quando, invece, un “ottimo servizio pubblico” distenderebbe le corse nell’intero arco della giornata comprendendo gli orari finora scoperti, anche spostando quelle che ñ inutilmente – si sovrappongono (a causa della concorrenza tra imprese operanti nello stesso ambito).
A riguardo, la concorrenza (tra “Sita” e “Ferrovie del Gargano“) ñ dicono all’unisono i pendolari viestani e mattinatesi – deve essere “sana” e migliorativa del servizio e non deve andare a danno di esso. Basti pensare all’imbarazzo della scelta sofferta dal viaggiatore che deve raggiungere Foggia partendo alle ore 6:15 da Vieste (o alle 7:40 da Mattinata). Infatti, egli non sa se salire sull’autobus della “Ferrovie del Gargano” o su quello della “Sita” (entrambi diretti a Foggia alla stessa ora).
Questa caratteristica situazione è resa ancor più irrazionale dall’assenza di corse sulla tratta in questione per “buona” parte della giornata.
Ma perchè non procrastinarne una delle due?

Alla luce di tutto ciò, sarebbe un vantaggio per tutti, “Sita” e “Ferrovie del Gargano” comprese, realizzare il “biglietto unico“, già realtà in altre parti della penisola, come ad esempio nel barese. Tale sinergia creerà agevolazione e facilitazione per i passeggeri tale da conquistarli a scapito del mezzo privato.

Vi è altro da segnalare, concludono questi pendolari delusi dall’attuale servizio pubblico di trasporto ma decisi a non abbandonarlo: la situazione attuale che prevede diverse corse da e per Foggia che partono o si interrompono a Mattinata senza proseguire fino a Vieste, stride e mal si concilia con il concetto di “interesse pubblico” e “servizio“. Anche se poco remunerativo per le aziende in termini di biglietti, “far proseguire la tratta fino a Vieste è doveroso in una provincia moderna e civile, nella quale ciò che è giusto prevale su ciò che è poco remunerativo, ciò che è il guadagno cede il passo al bisogno collettivo. Tutti i cittadini della provincia di Foggia (viestani compresi) devono essere messi in condizione di potersi muovere liberamente, senza discriminazioni dovute alla distanza e all’isolamento“.

  • Francesco Bisceglia

Potrebbe interessarti

Peperato

Peperato: curiosità, storia e ricetta del tipico dolce garganico

  • 24 Novembre 2020

Si consuma principalmente sulle tavole pugliesi a Carnevale e Natale

Consegna farmaci

Attivati i servizi di consegna a domicilio di farmaci e alimenti di prima necessità

  • 23 Novembre 2020

Il servizio sarà effettuato dal Centro Operativo Comunale del Comune di Mattinata con il supporto delle associazioni cittadine di volontariato

Bonus vacanze

Bonus vacanze prorogato a giugno 2021. Lo ha chiesto solo il 35% della platea stimata

  • 23 Novembre 2020

Sono stati in pochi a richiedere il bonus da 500 euro per le vacanze. Così il governo proroga la misura dal 31...

Cerca

Novembre 2020

  • L
  • M
  • M
  • G
  • V
  • S
  • D
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
  • 6
  • 7
  • 8
  • 9
  • 10
  • 11
  • 12
  • 13
  • 14
  • 15
  • 16
  • 17
  • 18
  • 19
  • 20
  • 21
  • 22
  • 23
  • 24
  • 25
  • 26
  • 27
  • 28
  • 29
  • 30

Dicembre 2020

  • L
  • M
  • M
  • G
  • V
  • S
  • D
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
  • 6
  • 7
  • 8
  • 9
  • 10
  • 11
  • 12
  • 13
  • 14
  • 15
  • 16
  • 17
  • 18
  • 19
  • 20
  • 21
  • 22
  • 23
  • 24
  • 25
  • 26
  • 27
  • 28
  • 29
  • 30
  • 31
0 Adulti
0 Bambini
Animali

Compare listings

Confronta