La Gestione Sostenibile dei Boschi in Aree Protette

Domani il convegno si svolgera a “Bosco Quarto”

´In Italia, come nella maggior parte dei paesi di antica antropizzazione, la vegetazione forestale attuale è il risultato del secolare intervento dell’uomo che, per soddisfare le proprie impellenti esigenze, ha eccessivamente semplificato gli ecosistemi primigeni, influenzandone i flussi di energia e modificando in vario modo le componenti autotrofe ed eterotrofe sia dal punto di vista qualitativo che quantitativo. In considerazione di ciò si può parlare di vegetazione spontanea antropizzata per i boschi sottoposti a regime selvicolturale e di vegetazione antropogena per i rimboschimenti (ìsistemi arboreiî creati dall’uomo per specifiche finalità)ª.

Il professore garganico Orazio La Marca, docente ordinario presso la Facoltà di Agraria dell’Università degli Studi di Firenze anticipa così uno dei filoni tematici che daranno luogo al convegno sulla ìGestione Sostenibile dei boschi in Area Protettaî in programma giovedì 16 novembre a Bosco Quarto a Monte Sant’Angelo, organizzato dal Parco Nazionale del Gargano di concerto con L’università degli Studi di Firenze.

Il convegno si svolgerà in bosco con visita ad aree sperimentali. Pertanto gli organizzatori consigliano idoneo abbigliamento da campagna (è possibile comunicare la propria partecipazione al seguente numero 0884-568911).

Oltre che itinerante il programma si presenta abbastanza nutrito per numero di relatori e qualità degli interventi. La partenza è fissata per le ore 8,30 dalla sede del Parco, in via Sant’Antonio Abate a Monte Sant’Angelo, dopo i saluti del Presidente dell’Area Protetta Giandiego Gatta.
L’appuntamento presso l’Agriturismo S. Maria in località Bosco Quarto è per le ore 9,00. Poi il là, agli interventi in scaletta. Il via alle ore 9,30 è del prof Orazio La Marca sull’îIntroduzione al tema e visita ad un rimboschimento in fase di rinaturalizzazioneî. Alle 10,00 il dott. P. Marziliano, ricercatore presso la Facoltà di Agraria dell’Università degli Studi di Reggio Calabria, illustrerà i risultati di interventi selvicolturali in fustaie di cerro. Alle 11,30, sarà il turno del dott. M. Tomaiuolo, ricercatore presso il C.R.A. Istituto Sperimentale per la Selvicoltura sede di Cosenza, parlare dei risultati di conversione ad alto fusto in cedui di cerro. Alle 13,00 pausa pranzo con degustazione dei prodotti tipici garganici. Si riprende alle ore 15 con la Certificazione Forestale del dott. D. Scopigno assegnista di Ricerca presso l’Università degli Studi di Firenze. Alle ore 15,15 parola al dott. Pierfrancesco Semerari, dell’Assessorato all’Ecologia della Regione Puglia. Alle ore 15,30 l’intervento sulla ìValorizzazione delle razze animali autoctone del Garganoî del Prof. Emanuele Tarantino Preside della facoltà Agraria dell’Università di Foggia, prelude alle conclusioni affidate al prof. Orazio La Marca, e previste per le ore 15,45.

  • Francesco Trotta

Potrebbe interessarti

Un patto per la salute

“Un patto per la salute”, l’Amministrazione Comunale ha messo in atto una serie di azioni per prevenire i tentativi di bruciatura degli scarti di potatura olivicola

  • 28 Novembre 2020

Un passo in avanti verso un'agricoltura pulita e sostenibile ma soprattutto un impegno serio a tutela della Salute di tutti i cittadini...

Peperato

Peperato: curiosità, storia e ricetta del tipico dolce garganico

  • 24 Novembre 2020

Si consuma principalmente sulle tavole pugliesi a Carnevale e Natale

Consegna farmaci

Attivati i servizi di consegna a domicilio di farmaci e alimenti di prima necessità

  • 23 Novembre 2020

Il servizio sarà effettuato dal Centro Operativo Comunale del Comune di Mattinata con il supporto delle associazioni cittadine di volontariato

Cerca

Novembre 2020

  • L
  • M
  • M
  • G
  • V
  • S
  • D
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
  • 6
  • 7
  • 8
  • 9
  • 10
  • 11
  • 12
  • 13
  • 14
  • 15
  • 16
  • 17
  • 18
  • 19
  • 20
  • 21
  • 22
  • 23
  • 24
  • 25
  • 26
  • 27
  • 28
  • 29
  • 30

Dicembre 2020

  • L
  • M
  • M
  • G
  • V
  • S
  • D
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
  • 6
  • 7
  • 8
  • 9
  • 10
  • 11
  • 12
  • 13
  • 14
  • 15
  • 16
  • 17
  • 18
  • 19
  • 20
  • 21
  • 22
  • 23
  • 24
  • 25
  • 26
  • 27
  • 28
  • 29
  • 30
  • 31
0 Adulti
0 Bambini
Animali

Compare listings

Confronta