Il tribunale del riesame dissequestra l’Hotel ‘Il Porto’

Per la seconda volta un giudice terzo ha ribadito che quei sigilli erano errati

Per la seconda volta si è avuta la conferma da un giudice terzo che una misura, ossia il sequestro del residence “Il Porto”, di così grande spessore anche occupazionale oltre che economico, non andava adottata“.

Non ha peli sulla lingua l’avvocato Raul Pellegrini a poche ore dal provvedimento del Tribunale del riesame che ha confermato “l’annullamento del provvedimento si sequestro della struttura residence ‘Il Porto srl’ disposto lo scorso 14 febbraio dalla Corte di Cassazione“. Il dispositivo di quattro mesi fa riportava la dicitura “annullamento con ricorso”. Ossia il tutto doveva essere rimandato da Roma a Foggia.

Oggi arriva il provvedimento del Tribunale del riesame dal capoluogo foggiano a vantaggio del residence mattinatese. Una notizia che restituisce serenità alla proprietà e ai gestori, ma soprattutto ai dipendenti, che quattro mesi fa si ritrovarono proiettati in un incubo che appariva senza fine. Invece dalle ultime notizie si sono aperti non spiragli, ma finestre di luce. Intanto la struttura è già aperta ed è operativa da qualche mese, in virtù della “facoltà d’uso” concessa – dietro richiesta dei gestori – a marzo scorso dal gip Valente.


Complessa l’intera vicenda che prese piede il 13 ottobre 2012 quando i Carabinieri apposero i sigilli all’interno del residence in forza di un provvedimento restrittivo della Procura di Foggia, dopo aver fatto “evacuare” clienti e personale.

Il provvedimento di sequestro fu emanato anche e soprattutto sulla base dei riscontri rilevati dal Noe (Nucleo Operativo Ecologico dei Carabinieri) di Bari che intervennero sul posto nella primavera del 2012. Nell’ottobre 2012 – come si ricorderà – la magistratura foggiana denunciò cinque persone per sbancamenti ritenuti illegittimi e finalizzati alla realizzazione appunto della mega struttura, l’Hotel “Il Porto”, un albergo a quattro stelle con residence annesso: il tutto per un valore di 24 milioni di euro e 70 mila metri quadrati di superficie.

I magistrati fecero scattare i sigilli dopo alcuni mesi di lavoro. Le indagini furono coordinate dalla propria di Foggia. Cinque complessivamente i denunciati in quella circostanza. La Procura della Repubblica di Foggia ritenne che tra progetto – presentato nel 2006 – ed interventi poi effettuati, cioè fra quello che era il piano di lavoro e ciò che era poi stato realizzato, la differenza fosse enorme.

Dalla chiusura forzata di quel 13 ottobre 2012 si passò poi al 14 febbraio 2013, giorno dell’udienza in Cassazione a Roma. La Corte suprema annullò il provvedimento di sequestro a distanza di 4 mesi esatti.

  • Francesco Trotta

Potrebbe interessarti

Anziani disabili

Riattivazione della domanda “Buoni servizio anziani e disabili”

  • 21 Ottobre 2020

Il buono servizio per disabili e anziani non autosufficienti è un beneficio economico per il contrasto alla povertà rivolto alle persone con...

L'Associazione Bandistica di Mattinata compie vent’anni

L’Associazione Bandistica di Mattinata compie vent’anni

  • 15 Ottobre 2020

Nel 2011 l’Associazione Bandistica è stata riconosciuta come "Gruppo Musicale di Interesse locale e nazionale" dal Ministero per le Attività e i...

Lo chef Matteo Ferrantino

“Best Chefs Germany Awards”, Matteo Ferrantino nella top ten dei 100 migliori chef della Germania

  • 13 Ottobre 2020

Sesta posizione in classifica per lo chef mattinatese, alla guida del ristorante Bianc di Amburgo. L'inclusione nell'ambita classifica è uno dei più...

Cerca

Ottobre 2020

  • L
  • M
  • M
  • G
  • V
  • S
  • D
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
  • 6
  • 7
  • 8
  • 9
  • 10
  • 11
  • 12
  • 13
  • 14
  • 15
  • 16
  • 17
  • 18
  • 19
  • 20
  • 21
  • 22
  • 23
  • 24
  • 25
  • 26
  • 27
  • 28
  • 29
  • 30
  • 31

Novembre 2020

  • L
  • M
  • M
  • G
  • V
  • S
  • D
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
  • 6
  • 7
  • 8
  • 9
  • 10
  • 11
  • 12
  • 13
  • 14
  • 15
  • 16
  • 17
  • 18
  • 19
  • 20
  • 21
  • 22
  • 23
  • 24
  • 25
  • 26
  • 27
  • 28
  • 29
  • 30
0 Adulti
0 Bambini
Animali

Compare listings

Confronta