Donato Troiano resta direttore dell’ Asl Fg/2

Accolto il ricorso e disposta la sospensiva del provvedimento

La quinta sezione del Consiglio di Stato (presidente Raffaele Iannotta, relatore Nicola Russo, componente Corrado Allegretta) nella sessione del 18 luglio 2006, ha sovvertito la decisione del febbraio scorso del Tar-Puglia accogliendo il ricorso presentato dal direttore generale della Asl Fg/2, Donato Troiano, contro la presunta illegittimità della sua nomina al vertice dell’azienda sanitaria per difetto di requisiti.
Nello stesso giudizio davanti all’organo di seconda istanza della giustizia amministrativa, si era costituita anche la Regione Puglia che nel settembre 2005 aveva nominato Troiano al vertice della Fg/2.

Il Consiglio di Stato ha dunque accolto le ragioni dei legali del ricorrente (l’avvocato Nino Matassa) e della Regione (l’avvocato Giovanni Pellegrino) e disposto la sospensiva del provvedimento emesso a fine febbraio dal Tar-Puglia. E nei prossimi giorni saranno note le motivazioni del provvedimento.

Misurato il commento al provvedimento da parte di Troiano che sottolinea: ´Come avevo già fatto nel febbraio scorso all’indomani della sentenza del Tar-Puglia ribadisco anche in questa occasione il pieno e totale rispetto istituzionale per le decisioni della Magistratura. Ma sono ovviamente felice per una decisione che in sostanza ha riconosciuto la fondatezza e la legittimità della mia nomina. In questi sei mesi, nonostante i fisiologici problemi e l’incidenza di inquietanti fattori esterni (le reiterate minacce estorsive rimaste ad oggi senza uno sbocco giudiziario nonostante l’intensa attività investigativa, Ndr), l’attività aziendale è proseguita con grande impegno e spirito di servizio nei confronti delle popolazioni che fanno parte dell’ambito territoriale della Asl. Una attività suscettibile persino di miglioramento in termini di dotazione e qualità dei servizi ospedalieri spalmati sul territorio e, più in generale, di riduzione delle liste d’attesa. Per il raggiungimento di questi obiettivi l’Azienda continuerà a lavorare profondendo, ne sono certo, uno sforzo univoco e coraleª.

Una chiusura sibillina, quella di Troiano, che rappresenta tuttavia nei fatti come un ramoscello d’ulivo teso verso chi, nella Ausl e dintorni, che in questi sei mesi di gestione condizionata, avevano assunto atteggiamenti non sempre collaborativi o addirittura ostili nei confronti del manager garganico per poi accalcarsi, ieri mattina, per manifestare a Troiano la loro soddisfazione per un esito che garantisce la continuità amministrativa alla Ausl Fg/2.

(fonte: La Gazzetta del Mezzogiorno)

Potrebbe interessarti

Earth Day 2021, la terra per abbattere i pregiudizi

Earth Day 2021, la terra per abbattere i pregiudizi

  • 22 Aprile 2021

A Manfredonia, con il progetto Borgo Bambino, pazienti psichiatrici insegnano ai bambini a prendersi cura delle piante e a rispettare l’ambiente

Mattinata mare

“Stessa spiaggia, stesso mare”: nel 2021 le regole per andare in spiaggia sono le stesse del 2020

  • 21 Aprile 2021

Marco Scajola, coordinatore del tavolo interregionale sul Demanio, è tornato sull'argomento precisandone i punti chiave

Estate con il covid

Estate 2021: in arrivo la zona blu? Le regole in spiaggia per un’estate in sicurezza

  • 19 Aprile 2021

Alcune regole potrebbero essere introdotte per gli stabilimenti balneari in prossimità dell'estate

Cerca

Aprile 2021

  • L
  • M
  • M
  • G
  • V
  • S
  • D
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
  • 6
  • 7
  • 8
  • 9
  • 10
  • 11
  • 12
  • 13
  • 14
  • 15
  • 16
  • 17
  • 18
  • 19
  • 20
  • 21
  • 22
  • 23
  • 24
  • 25
  • 26
  • 27
  • 28
  • 29
  • 30

Maggio 2021

  • L
  • M
  • M
  • G
  • V
  • S
  • D
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
  • 6
  • 7
  • 8
  • 9
  • 10
  • 11
  • 12
  • 13
  • 14
  • 15
  • 16
  • 17
  • 18
  • 19
  • 20
  • 21
  • 22
  • 23
  • 24
  • 25
  • 26
  • 27
  • 28
  • 29
  • 30
  • 31
0 Adulti
0 Bambini
Animali

Compare listings

Confronta