Caritas diocesana: i numeri del disagio

Situazione sociale difficile che nel 2012/2013 è peggiorata

I numeri del disagio. Sono quelli dell’impegno della Caritas diocesana di Manfredonia – Vieste – San Giovanni Rotondo e delle sue articolazioni nelle parrocchie il cui territorio comprende la gran parte del Gargano e le Isole tremiti.

I dati dicono di una situazione sociale già difficile che nell’anno 2012/2013, oggetto del rilevamento statistico, è addirittura peggiorata. Così sono ben 10.000 gli accessi mensili ai servizi Caritas del territorio e 2.000 le famiglie assistite mensilmente dai dispensari Caritas presenti in dodici città della diocesi. Trentacinque sono i dispensari di alimenti che assicurano il totale di 144 aperture al mese. Ventuno i microcrediti elargiti a famiglie in crisi – di cui 3 ad imprese – mediante il progetto “Prestito della speranza”.

Nove sono le strutture di sostegno scolastico a minori in difficoltà distribuiti in otto paesi della diocesi. I minori aiutati nei compiti scolastici da insegnati-volontari sono un centinaio. Al dormitorio Caritas per immigrati di passaggio gli accessi mensili sono stati 280. Vi sono sette Centri di ascolto presenti in cinque paesi della diocesi e due empori solidali. Vi è una “Casa della Carità” e le persone accolte, ascoltate e sostenute in un percorso di riscatto sociale sono 800, ossia il 34% in più rispetto allo scorso anno pastorale.

2000 i pasti mensili gratuitamente elargiti da tre mense legate al volontariato cattolico e presenti in due città. Anche per il dramma economico dell’usura vi è stato l’intervento Caritas: sedici le persone ascoltate dallo sportello antiusura legato alla fondazione “Buon Samaritano” di Foggia e sei le pratiche inserite nel percorso a rischio usura. Per quanto riguarda le problematiche giovanili sono 280 gli alunni dai sedici anni in su impegnati in tre città nel percorso educativo e solidale “M’illumino d’impegno con la Caritas” e 15 gli incontri formativi promossi per la realtà giovanile del territorio.

Impegnati ad alleviare i tanti disagi emersi sul territorio vi sono 290 animatori impegnanti mediante la “banca del tempo”, 33 Caritas presenti in tredici città dell’arcidiocesi, 4 associazioni di volontariato impegnate con servizi nel territorio, 170 i volontari iscritti nel seminario formativo, scandito da incontri mensili su temi d’impegno sociale in tre vicarie della diocesi e 19 gli incontri effettuati nelle vicarie per l’accompagnamento del volontariato locale. Insomma un impegno significativo, anche ben oltre i numeri conosciuti.

  • Francesco Bisceglia

Potrebbe interessarti

Meteo 22-01-2021

Meteo a Mattinata: non sono previste piogge ma vento abbastanza sostenuto

  • 22 Gennaio 2021

Temperature in ulteriore rialzo su tutte le regioni

1965. Nell'atrio della sacrestia il seminarista don Francesco La Torre fotografa la tela originale aiutato da alcuni collaboratori, descritti nella didascalia

Chi l’ha visto il quadro della Madonna della Luce?

  • 21 Gennaio 2021

Il quadro della protettrice di Mattinata fu trafugato da ignoti nella notte tra il 28 e il 29 marzo 1971 mentre imperversava...

Abbracci

Giornata mondiale degli abbracci, un gesto che oggi ci manca tanto

  • 21 Gennaio 2021

Conserviamo i nostri abbracci per quando potremo farlo liberamente e senza rischi

Cerca

Gennaio 2021

  • L
  • M
  • M
  • G
  • V
  • S
  • D
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
  • 6
  • 7
  • 8
  • 9
  • 10
  • 11
  • 12
  • 13
  • 14
  • 15
  • 16
  • 17
  • 18
  • 19
  • 20
  • 21
  • 22
  • 23
  • 24
  • 25
  • 26
  • 27
  • 28
  • 29
  • 30
  • 31

Febbraio 2021

  • L
  • M
  • M
  • G
  • V
  • S
  • D
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
  • 6
  • 7
  • 8
  • 9
  • 10
  • 11
  • 12
  • 13
  • 14
  • 15
  • 16
  • 17
  • 18
  • 19
  • 20
  • 21
  • 22
  • 23
  • 24
  • 25
  • 26
  • 27
  • 28
0 Adulti
0 Bambini
Animali

Compare listings

Confronta