Calcio: I ragazzi di mister Ricucci beffati al 93°

Tanti giovani in campo pagano un prezzo troppo alto

Cassano Murge – Mattinata 1 – 0

Ennesima delusione per i ragazzi dell’U.S. Matinum, che incappano in una bruciante sconfitta patita solo al 93′ di gioco, a partita ormai finita, complice la stanchezza affiorata nei minuti finali.
L’undici mattinatese per tutto il primo tempo riesce ad imporre il proprio gioco, sfiorando il vantaggio in più di un occasione. Al 15′ il difensore garganico Ciavarella non riesce a sfruttare un’ottima occasione in contropiede, facendosi recuperare dai colleghi di reparto baresi; al 18′ s’invola sulla fascia sinistra Piemontese e scodella a centro un ottimo pallone che però non viene raggiunto dagli attaccanti mattinatesi.
Per la prima volta si affaccia nella metà campo del Mattinata anche il Cassano, che con una duplice azione, al 20′ ed al 23′, sempre con l’attaccante Moramarco, riesce a sporcare i guanti all’ottimo Lauriola, che non fa certo rimpiangere il portiere titolare Guerra.
Al 28′ è ancora il Mattinata a creare pericoli, stavolta con Rinaldi. Cambiano i musicisti ma non la musica: l’attaccante infatti non riesce a deviare una facile palla sotto rete, a porta sguarnita, per via di una evidente trattenuta, che solo l’arbitro non vede, fischiando per giunta una punizione contro i garganici tra lo stupore generale. Due minuti più tardi è La Torre, tutto solo davanti al portiere, a sparare fuori da ottima posizione; e ancora al 35′ ed al 42′ sempre il mobilissimo La Torre viene fermato in fuorigioco.
Quando l’arbitro fischia la fine del primo tempo è evidente la delusione dei giocatori mattinatesi per non essere riusciti a sfruttare alcuna delle numerose occasioni create.

La ripresa inizia male per il Mattinata. Mister Ricucci è costretto a sostituire già al 5′ l’ottimo Notarangelo, fermato da problemi muscolari. Entra La Torre L., che però stenta ad entrare in partita e questo fa accrescere il rimpianto per la sostituzione.
Nonostante tutto sono sempre i mattinatesi a creare le occasioni migliori. All’11’ è Gentile, anche lui alle prese con guai muscolari, a tirare fuori da buona posizione. Al 15′ finalmente si rivede il Cassano, che con un tiro dalla distanza del solito Moramarco, fa capolino dalle parti di Lauriola.
Quando il gioco sembra congelato in una fase di stallo, il numero dieci locale, Di Gregorio, fa scaldare gli animi ai pochi tifosi sugli spalti, realizzando un gol in netta posizione di offside, che l’arbitro stavolta prontamente annulla.
La partita diventa piuttosto brutta, complice un evidente calo fisico da parte di entrambe le squadre.
L’ultima azione degna di nota per il Mattinata la realizza Rinaldi, che però viene nuovamente fermato dall’arbitro, in dubbia posizione di fuorigioco. Da questo momento in poi sono i padroni di casa a prendere in mano la partita, prima sfiorando il vantaggio con il difensore Di Cillo, che di testa spreca sopra la traversa, e poi è il baby Lauriola, con un intervento strepitoso in due tempi, a negare la gioia del gol a Di Gregorio.
Ma quando tutti aspettavano solo il triplice fischio finale, ecco che la beffa si consuma. Al 93′ i mattinatesi perdono banalmente palla a centrocampo ed innescano il contropiede degli avversari, che trafiggono inesorabilmente l’incolpevole Lauriola, portando a casa tre punti insperati.

Da segnalare la presenza in campo per il Mattinata di ben cinque fuori quota: oltre l’ottimo esordio tra i pali di Lauriola (classe ’88), anche Miucci (classe ’85), Notarangelo, Gentile e Piemontese (classe ’86), chiamati a sostituire gli squalificati Di Carlo e Vergura, l’infortunato Pinto e gli assenti Guerra e Sansone, e del capitano Bisceglia Francesco ormai in rottura con la dirigenza.
L’ottima prova mostrata nel primo tempo lascia ben sperare per il futuro dei mattinatesi, ma bisognerebbe trovare oltre la condizione fisica anche un giusto equilibrio tattico, messo a dura prova dalle numerose assenze cui è stata falcidiata la squadra di mister Ricucci.

Cassano Murge: D’Angelo, Disimine, Petta, Petragallo, Di Cillo, Cirrottola, Beverino (12′ st Papangelo), Loconsole (34′ st Montrone), L. Moramarco, Digregorio, Procida (14′ st Introna). Allenatore P. Moramarco.
Matinum Mattinata: Lauriola, Miucci, Salcuini, Ognissanti, Ciavarella, Bisceglia Donato, Notarangelo (5′ st La Torre L.), Gentile, Rinaldi, La Torre G., Piemontese (46′ st Ciociola). Allenatore Ricucci.
Arbitro: Dimastromatteo di Barletta.
Reti: 48′ st Introna.



Potrebbe interessarti

Maria Chiara e Vincenza Bisceglia

Le due cugine Maria Chiara e Vincenza Bisceglia rivisitano un classico del Maestro Gianni Ciardo: “La Zita ascinnuta”

  • 24 Febbraio 2021

"Un omaggio ad un grande artista della comicità pugliese". Il video in questi giorni spopola su Facebook

Scuola

Scuola, la nuova ordinanza di Emiliano. Valida dal 24 febbraio fino al 14 marzo

  • 24 Febbraio 2021

Rimosso il limite del 50% alla presenza contemporanea nelle classi per le scuole dell’infanzia, le istituzioni scolastiche del ciclo primario e i...

Don Giovanni Totaro e Mons. Franco Moscone

Oggi è festa grande per il diacono Giovanni Totaro che sarà ordinato presbitero nella bella Chiesa di Santa Maria della Luce in Mattinata

  • 22 Febbraio 2021

Don Giovanni ha mosso i primi passi nella comunità ecclesiale di Mattinata e può dunque intravedersi il lievito della buona parola e...

Cerca

Febbraio 2021

  • L
  • M
  • M
  • G
  • V
  • S
  • D
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
  • 6
  • 7
  • 8
  • 9
  • 10
  • 11
  • 12
  • 13
  • 14
  • 15
  • 16
  • 17
  • 18
  • 19
  • 20
  • 21
  • 22
  • 23
  • 24
  • 25
  • 26
  • 27
  • 28

Marzo 2021

  • L
  • M
  • M
  • G
  • V
  • S
  • D
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
  • 6
  • 7
  • 8
  • 9
  • 10
  • 11
  • 12
  • 13
  • 14
  • 15
  • 16
  • 17
  • 18
  • 19
  • 20
  • 21
  • 22
  • 23
  • 24
  • 25
  • 26
  • 27
  • 28
  • 29
  • 30
  • 31
0 Adulti
0 Bambini
Animali

Compare listings

Confronta